Gli Awacs Early Warning Airplanes hanno ancora un posto nella moderna guerra aerea?

Dalla seconda guerra mondiale, gli eserciti occidentali hanno tratto gran parte della loro potenza di fuoco dalle loro forze aeree. Tuttavia, dalla metà degli anni '50, non era tanto la qualità relativa dei loro caccia e bombardieri contro gli aerei sovietici, quanto la forza della flotta di supporto, che portava la superiorità aerea occidentale. Così, nel 1957, entrò in servizio il velivolo da rifornimento KC-135 Stratotanker che, basato su una cella Boeing 707, consentiva di rifornire in volo prima i bombardieri strategici della US Air Force, poi la flotta da caccia mentre i nuovi cacciatori venivano equipaggiati con pali o poi rifornimenti. L'aereo è stato prodotto in 803 esemplari fino al 1965, ed è stato in particolare acquisito dall'aeronautica militare francese. Fu nel 1955 che un secondo tipo di velivolo chiave entrò in servizio per le forze aeree occidentali, il Lockheed EC-121 Warning Star. Sviluppato nel 1949 sulla base del velivolo da trasporto Constellation, questo quadrimotore a pistoni era dotato di due radome radar, uno sul dorso, l'altro sotto la coda, e aveva il compito di rilevare gli aerei ma anche le navi nemiche, oltre il orizzonte radar di radar terrestri o di superficie. Gli esemplari 262 prodotti servirono solo nelle forze americane e furono ritirati dal servizio nel 1978 dalla US Air Force e nel 1982 dalla US Navy.

La stella di avvertimento è stata sostituita da due dispositivi ancora oggi in servizio. La US Navy ha sviluppato, all'inizio degli anni '60, un dispositivo che fornisce queste funzioni sia da basi terrestri che a bordo delle sue portaerei per sostituire l'inefficiente E-1 Tracer. L'E-2A Hawkeye entrò in servizio nel 1964. Dotato di un radar a cupola rotante, non diede però soddisfazioni e fu rapidamente sostituito dall'E-2B che, grazie ad un nuovo computer, offriva capacità di rilevamento ben superiori a quelle di suo predecessore. Ma è con la versione E-2C che l'Occhio di Falco ottiene le sue lettere di nobiltà, e si diffonde a bordo delle portaerei statunitensi. È stato anche scelto da diverse forze aeree, tra cui Israele e Giappone, per fungere da dispositivo avanzato di sorveglianza aerea da basi terrestri. La Francia, dal canto suo, ne ha acquisiti 3 esemplari alla fine degli anni '90 per armare la portaerei Charles de Gaulle a bordo della flottiglia 4F precedentemente equipaggiata con Alizée.

L'Aeronautica Militare implementa 4 E-3 Sentry modificati per trasportare apparecchiature di rilevamento e protezione di fattura nazionale

La US Air Force, nel frattempo, ha sviluppato l'E-3 Sentry, noto anche come Airborne Warning and Control System, o AWACS. Come il KC-135, l'E-3 è stato progettato sulla base del Boeing 707, e ha implementato il potente radar a cupola AN/APY-1 dotato di un'antenna elettronica passiva. Molto efficiente, in quanto è in grado di rilevare dispositivi a media e alta quota fino a 650 km, e dispositivi operanti a bassa o bassissima quota a 400 km. Fu costruito in 68 esemplari, di cui 18 per la NATO, 7 per la Royal Air Force, 4 per l'Aeronautica francese, 5 per l'Arabia Saudita e 34 per l'USAF. Questo velivolo ha costituito il cardine della Guerra Aerea durante l'ultimo decennio della Guerra Fredda, e ha svolto un ruolo cruciale nelle guerre che seguirono, come la Guerra del Golfo nel 1990/1991, le guerre in Jugoslavia e la Guerra del Kosovo dal 1994 al 1998, fino alla sorveglianza dello spazio aereo europeo oggi di fronte alla guerra in Ucraina. Paradossalmente, mentre questi velivoli sono stati al centro della strategia aerea americana e occidentale negli ultimi 4 decenni, nessun successore era stato sviluppato dalla US Air Force, come è avvenuto, ad esempio, con il KC-46A e la sua alternativa europea l'A330MRTT per il KC-135. E se questo ha appena annunciato il futuro ordine di 26 E-7A Wedgetail proprio per sostituire il suo vecchio E-3, è chiaro che si tratta più di una misura di emergenza che di una strategia a lungo termine per l'USAF, mentre i Sentry mostrano sempre più debolezze operatives.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati - da 1€ il primo mese

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, Notizie e Sintesi. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

Tutti gli abbonamenti non sono vincolanti.


Saperne di più

2 pensieri su "Gli aeroplani Awacs Early Warning hanno ancora un posto nella moderna guerra aerea?"

  1. […] pochi giorni fa l'US Air Force ha annunciato il primo ordine che apre la strada a un futuro ordine per 26 velivoli E-7A Wedgetail di early warning in sostituzione parziale dei suoi 34 E-3 Sentry entrati in servizio tra la fine degli anni '70 e il […]

I commenti sono chiusi.

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE