La Francia dimostra le prestazioni dell'A330 MRTT in India durante l'esercitazione Garuda 22

Le principali esercitazioni militari internazionali sono un'opportunità per condividere le conoscenze e l'esperienza degli eserciti partecipanti e per migliorare l'interoperabilità delle forze. È anche l'occasione, a volte, di realizzare l'articolo di uno o più equipaggiamenti militari, soprattutto quando si sa che il partner sta effettuando consulenze in questo campo. Non stupisce quindi che l'Air and Space Force abbia inviato in India, in occasione dell'esercitazione Garuda 2022 che si è svolta dal 26 ottobre al 12 novembre 2022 sulla base aerea indiana di Jodhpur, oltre 5 velivoli Rafale e 130 aviatori, un A330 MRTT Phoenix per il rifornimento di carburante, l'India è impegnata in una vasta consultazione per l'acquisizione di 6 di questi velivoli al fine di modernizzare ed estendere il suo ripristino in volo oggi costituito da soli 6 IL-78 MKI per una flotta di oltre 540 aerei da combattimento, dove La Francia, ad esempio, prevede di schierare 15 Phoenix per 225-250 aerei da combattimento, inclusa la Marina francese.

Se le esercitazioni svolte dai piloti e dai velivoli dei due Paesi hanno permesso di approfondire la conoscenza reciproca delle reciproche procedure, come avvenuto durante le 6 precedenti iterazioni svoltesi alternativamente in India e Francia, l'esercitazione Garuda 22 è stata particolarmente al centro dell'attenzione le prestazioni dell'MRTT, in grado di rifornire l'indiano Rafale, Mirage 2000 e Jaguar di fattura occidentale, nonché il Su-30 MKI di fattura russa, e il Tejas Mk1 di fattura locale, mentre quest'anno hanno partecipato all'esercitazione 30 velivoli. E ovviamente si è fatto di tutto per convincere New Delhi dell'interesse ad acquisire la petroliera europea, anche effettuando il viaggio dalla Francia all'India a fianco dei 5 Rafale, in una ripetizione delle consegne di Rafale indiani che ha dimostrato, anche in questo caso, la performance della coppia formata dai due dispositivi per la proiezione del potere su lunghe distanze. Il Phoenix è infatti un velivolo particolarmente versatile, in grado sia di svolgere il ruolo di cisterna di rifornimento in volo con una capacità di carico utile di carburante di 110 tonnellate, sia di essere utilizzato per il trasporto merci o addirittura medico, con una capacità di evacuazione di 130 barelle, oltre a comporre tali capienze, assicurando contemporaneamente il rifornimento in volo dei caccia, il trasporto delle squadre tecniche e del materiale necessario alla missione.

I Rafale francesi si sono evoluti insieme a diversi modelli di aerei da combattimento in servizio con l'IAF durante l'esercitazione Garuda 22, qui un Tas Mk1 (in primo piano) e un Su-30MKI (sullo sfondo)

Per Nuova Delhi, l'acquisizione di nuovi aerei cisterna è un serpente di mare iniziato negli anni 2000. EADS (che da allora è diventata Airbus) ha vinto la prima competizione nel 2009 contro gli IL-78 russi, ma questa è stata annullata dopo un anno contro un contesto di tensioni di bilancio, da rilanciare di lì a poco. Nel 2013, ancora una volta, Airbus si è imposta con l'A330 MRTT e, come prima, il contratto non è mai stato firmato e la competizione è stata annullata nel 2016, questa volta in occasione della ristrutturazione dello sforzo di difesa indiano dopo l'elezione di Narendra Modi a Primo Ministro nel 2014 Nel 2020, di fronte alle insistenti richieste dell'aeronautica militare indiana di fronteggiare contemporaneamente a ovest contro il Pakistan, e a nord-est contro la Cina, è stata avviata una nuova consultazione, senza che sia stata effettivamente lanciata alcuna competizione formale. Da allora, la Francia ha moltiplicato le iniziative per cercare di convincere Nuova Delhi delle prestazioni del velivolo europeo già in servizio con 10 forze aeree, e selezionato anche due volte dall'IAF durante le successive competizioni, anche in aiuto con originali proposte commerciali come soluzione di Leasing o la trasformazione di un A330-200 di seconda mano in una versione MRTT per ridurre i costi.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE