La Polonia ordina 300 lanciarazzi multipli sudcoreani K239 Chunmoo per formare la forza di terra più formidabile d'Europa

In 2020, Varsavia ha avviato negoziati avanzati con la Corea del Sud, inizialmente per valutare la possibilità di acquisire il nuovo carro armato da battaglia K2 Black Panther di Hyundai Rotem per sostituire i suoi vecchi PT-91, come Germania e Francia avevano rifiutato alla Polonia di aderire al programma MGCS, almeno durante la sua fase iniziale di progettazione. Ovviamente queste trattative sono state più che fruttuose, poiché da qualche mese non smettono di arrivare gli annunci ufficiali di importanti contratti tra Varsavia e Seoul. Così, nel luglio di quest'anno, le autorità polacche hanno annunciato ilordinato 180 carri armati K2, e un mese dopo, il parlamento polacco ha convalidato l'ordine per 212 cannoni semoventi cingolati di 155 mm K9A1 Thunder, mentre furono avviate le trattative per una costruzione locale di 800 carri armati e 400 semoventi. A settembre, Varsavia ha annunciato l'ordine di 48 caccia leggeri FA-50 sudcoreani, in sostituzione di quest'ultimo Mig-29 e Su-22 in attesa della consegna degli F-35 ordinati nel 2020 negli Stati Uniti.

L'ultima parte di questa cooperazione strategica è stata svelata oggi da Mariusz Błaszczak, il ministro della Difesa polacco. Ha infatti confermato che firmerà, durante la sua visita in Corea del Sud la prossima settimana, un ordine per 300 sistemi lanciarazzi multipli K239 Chunmoo, un sistema sostanzialmente equivalente all'ormai famoso HIMARS americano, le cui prime consegne potrebbero avvenire già in anticipo. come l'anno prossimo. L'importo di questo contratto, così come i suoi metodi di produzione in particolare, non sono stati rivelati dal ministro polacco, ma con un tale ordine l'esercito polacco avrà, tra 670 K9 155 mm, 300 K239 e HIMARS già ordinati e in trattativa , non solo l'artiglieria più formidabile d'Europa, ma anche una potenza di fuoco superiore a quella di tutti gli altri paesi del vecchio continente, cedendo, sul campo, solo all'esercito americano nel campo occidentale.

Varsavia intende ancora acquisire un gran numero di HIMARS, probabilmente 200 copie per rispettare l'obiettivo di 500 moderni lanciarazzi multipli entro la fine del decennio.

Sebbene Mariusz Błaszczak non sia stato particolarmente esplicito sull'imminente contratto, ha tuttavia specificato che non ha messo in discussione l'intenzione di Varsavia di acquisire l'americana HIMARS. Lo scorso maggio aveva infatti firmato una lettera di intenti per acquisire 500 di questi sistemi dalla Lockheed-Martin. Tuttavia, la Polonia ora ritiene che gli Stati Uniti non saranno in grado di consegnare i sistemi desiderati nei tempi previsti da Varsavia, come è avvenuto per gli FA-50 preferiti ai nuovi F-16 americani a causa dei ritardi. E si è deciso di dividere l'ordine in due, con 300 K239 Chunmoo da un lato, e molto probabilmente 200 HIMARS dall'altro, per un totale di 500 sistemi effettivamente disponibili. Quindi si allineerà più di 80 sistemi per divisione di combattimento, una densità doppia rispetto a quella delle unità americane, e 12 volte maggiore della rottura delle 13 unità lanciarazzi in servizio all'interno delle 2 divisioni francesi.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE