Perché lo scudo antiaereo europeo tedesco è un terribile fallimento per la Francia?

Il 29 agosto, a Praga, il cancelliere tedesco Olaf Sholz ha annunciato il lancio di un'iniziativa incentrata sulla Germania per la costituzione di uno scudo antiaereo in Europa. Ci sono voluti meno di due mesi perché la diplomazia tedesca desse sostanza a questa iniziativa. Il 13 ottobre, infatti, la Germania e altri 14 paesi europei (Belgio, Bulgaria, Estonia, Finlandia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Norvegia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Romania, Regno Unito, Slovacchia e Slovenia), hanno firmato congiuntamente un dichiarazione di intenti finalizzata a dare vita al programma “European Sky Shield”. Questo innegabile successo di Berlino consentirà probabilmente di rafforzare considerevolmente le capacità di difesa antiaerea e antimissilistica nell'Europa orientale e settentrionale. Ma è soprattutto un grosso affronto rivolto alla Francia e al suo presidente Emmanuel Macron.

Infatti, uno scudo come quello previsto da Berlino, che sarà basato su una difesa multistrato coordinata basata sul sistema antiaereo a medio raggio IRIS-T SLM sviluppato dalla tedesca Diehl, sul sistema antiaereo e lungo range sistema antimissilistico American Patriot efficace in particolare contro missili balistici a corto e medio raggio, e un sistema antimissilistico eso-atmosferico come l'israeliano Arrow 3 o l'americano Aegis Ashore per far fronte a lungo e lunghissimo raggio, è una componente con un ruolo di primo piano in termini di deterrenza, senza essere composta o contrastata dall'uso di armi nucleari. In quanto tale, il dispiegamento dello scudo antimissilistico della NATO sul lato orientale dell'alleanza, con il dispiegamento di un sistema Aegis Ashore in Romania e un altro in Polonia, aveva provocato la rabbia dei russi a suo tempo, e giocato un ruolo ruolo non trascurabile nell'indurimento delle posture su entrambi i lati nel campo della deterrenza. In altre parole, prendendo il controllo di questa componente strategica di La Défense nel vecchio continente, Berlino è riuscita dove la Francia aveva fallito, in gran parte dovuto alla Germaniain proponendo di estendere la deterrenza francese ad alcuni dei suoi vicini europei nel 2020.

Il sistema missilistico antibalistico eso-atmosferico Aegis Ashore e il missile SM3 sono più grandi e più costosi dell'Arrow 3 e non sono mobili. D'altra parte, hanno un'affidabilità operativa dimostrata infinitamente superiore, prestazioni migliorate e beneficiano di due siti installati in Europa in Polonia e Romania nell'ambito della NATO.

Va detto che in questo dossier Berlino ha svolto un lavoro particolarmente buono, rafforzando le proprie posizioni e assumendo una posizione di leadership che d'ora in poi sarà difficile da contestare in termini di difesa europea. Innanzitutto, la Germania ha, molto probabilmente intenzionalmente, evitato di includere in questa iniziativa alcuni paesi europei, in particolare Francia e Italia, ma rispettivamente la 2a e la 3a economia e demografia dell'UE. Da un lato era ovviamente indispensabile che Berlino escludesse questi due paesi in quanto hanno l'unica offerta europea in termini di sistemi antiaerei e antimissilistici a medio e lungo raggio in Europa, con il SAMP/T Mamba e il Missile Aster 15/30/Block1NT. La presenza di Roma e/o di Parigi avrebbe così contrastato notevolmente l'egemonia tedesca, soprattutto per quanto riguarda la scelta dei sistemi, tanto più che il SAMP/T può sostituire, da solo, il tedesco IRIS-T SLM e l'americano Patriot, con prestazioni e capacità superiori a questi due sistemi. Invitando Parigi o Roma, Berlino avrebbe quindi eroso la propria presa sull'intero sistema, tanto più che, allo stesso tempo, La Germania è al lavoro per escludere la francese MBDA dal programma europeo di difesa antimissilistica EHDI.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE