KAI presenta un modello promettente della versione navale del suo caccia KF-21 Boramae

Mentre tutto ha portato a crederci qualche settimana fa Seoul aveva abbandonato l'idea di acquisire una portaerei, le dichiarazioni del capo di stato maggiore sudcoreano, il generale Kim Seung-kyum, del 19 settembre, ha dato nuovo splendore a questa ambizione. Non solo il programma non è stato abbandonato, ma Seoul starebbe ora valutando l'acquisizione di una nave più imponente, nell'ordine delle 60.000 tonnellate, con la possibilità di affidarsi a un partner straniero per la realizzazione della costruzione. Inoltre, laddove il CVX iniziale doveva implementare 16 F-35B americani, la nuova nave sudcoreana potrebbe, dal canto suo, trasportare una versione navale del nuovo caccia KF-21 Boramae progettato da KAI, che ha effettuato il suo primo volo quest'estate . Sono bastati pochi giorni perché questa ipotesi prendesse corpo alla mostra Defence Expo 2022 di Goyang alla periferia di Seoul, avendo KAI presentato un modello del KF-21N, la versione navale di bordo del suo velivolo.

Il costruttore sudcoreano ha chiarito, durante la presentazione di questo modello, che si trattava solo di un concept di quella che potrebbe essere una versione del Boramae destinata a imbarcarsi a bordo di un possibile futuro vettore aereo. nessun ordine o contratto è stato ufficialmente notificato per lo sviluppo di un tale dispositivo dalle autorità del paese. Tuttavia, il modello presentato non è in alcun modo un semplice KF-21 dotato di carrello di atterraggio e carrello di atterraggio rinforzato. Il velivolo, infatti, sembra aver preso la misura dei vincoli rappresentati dalla progettazione e dalla realizzazione di tale apparato.

Da notare il treno del KF-21 molto diverso da quello presentato sul modello del KF-21N

Pertanto, il KF-21N è più imponente della versione terrestre, con una lunghezza di 17,1 metri, 30 cm in più e un'apertura alare di 12,3 metri contro gli 11,2 della versione iniziale, conferendo al KF-21N un'area alare più grande del 20%. Le ali, appunto, possono essere ripiegate per una lunghezza di circa 1 metro, consentendo di ridurre l'ingombro a terra del velivolo, caratteristica significativa negli angusti hangar di una portaerei. Il KF-21N sarebbe alimentato da due GE F-414 come la versione terrestre, e il peso massimo al decollo sarebbe identico tra le due versioni, anche se il peso a vuoto è leggermente superiore per la versione navale. Infine, il dispositivo si presenta con un sottocarro rinforzato che consente il lancio di catapulte utilizzando una catapulta a vapore o American Emals e un gancio di atterraggio che sembra molto leggero per un dispositivo di questa massa. Va notato a questo proposito che l'altezza da terra del velivolo è stata notevolmente aumentata, l'altezza del KF-21N supera quella del Boramae di 50 cm.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE