Perché la Polonia soffre di bulimia da difesa?

Ormai da diversi mesi, non è passata settimana senza che le autorità polacche annunciassero nuovi contratti di armi o nuovi investimenti nel settore della difesa. Sullo sfondo della guerra in Ucraina, per la quale Varsavia ha mostrato un sostegno senza precedenti a Kiev, e delle crescenti e ripetute minacce dei portavoce russi contro di essa e i suoi vicini, le autorità del paese hanno intrapreso uno sforzo senza eguali in Europa per trasformare la eserciti, e di dotarli di capacità che ne facessero, senza il minimo dubbio, la forza meccanizzata terrestre più potente d'Europa. Dopo aver annunciato l'ordine dei caccia stealth F-35A e i sistemi antiaerei Patriot nel 2019, Varsavia ha deciso di acquisire 250 carri armati principali M1A2 Abrams, così come i missili Javelin dagli Stati Uniti.

Una volta iniziata l'offensiva russa in Ucraina, tuttavia, il ritmo degli annunci è aumentato notevolmente, indipendentemente dal fatto che si trattasse di un cambio di formato passare da 4 a 6 divisioni, un aumento dello sforzo di difesa per superare il 3% del PIL contro 2,12 di oggi, nonché nuovi contratti di attrezzature tanto numerosi quanto voluminosi, come ilFregate britanniche di tipo 31, Carri armati K2 Black Panther e cannoni semoventi sudcoreani K9o i lanciarazzi americani HIMARS. E ovviamente la lista non è chiusa, come ha confermato il ministro della Difesa polacco, Mariusz Blaszczak L'intenzione di Varsavia di ordinare non meno di 96 elicotteri da combattimento americani AH-64E Guardian, con grande dispiacere dell'italiano Leonardo che ha fatto enormi sforzi per provare a piazzare il suo nuovo AW249 dans le paga.

Il ministro della Difesa polacco Mariusz Blaszczak ha annunciato di aver formalmente richiesto un'autorizzazione all'esportazione dagli Stati Uniti per 96 elicotteri da combattimento AH-64E Guardian.

Se tutti questi annunci saranno effettivamente seguiti da effetti, gli eserciti polacchi avranno, nel 2030, non meno di 1500 moderni carri armati da combattimento K2 Black Panther, Abrams M1A2 e Leopard 2, più di 800 Krab e cannoni semoventi K9 Thunder, 500 Himars e lanciarazzi K239, o più di 150 aerei da combattimento F35, F16 e FA-50, mentre l'equivalente della sua forza operativa a terra raggiungerà i 90.000 uomini. Non c'è dubbio che una tale potenza militare, combinando attrezzature avanzate con una massa più che significativa, potrebbe scoraggiare qualsiasi avventurismo militare russo contro la Polonia oi suoi vicini, in particolare contro i paesi baltici. Tuttavia, è chiaro che lo sforzo annunciato da Varsavia sarà particolarmente difficile da sostenere per questo Paese il cui PIL rimane 3 volte inferiore a quello della Francia ad esempio e che non mostra più gli stessi molto promettenti di qualche mese fa. . Oggi, gli annunci di acquisizione annunciati da Varsavia superano un importo cumulativo di investimento di 50 miliardi di euro, ovvero l'8% del PIL del paese, e lo sforzo di difesa annunciato a oltre il 3% del PIL aumenterà in modo significativo la spesa pubblica che già rappresenta quasi il 45% del il PIL dello Stato. A titolo di confronto, i 100 miliardi di euro di investimenti annunciati da Berlino rappresentano solo il 3% del PIL tedesco.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE