LPM 2023: la Francia dovrebbe acquisire nuovamente missili balistici tattici?

Durante la Guerra Fredda, la Francia, come gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica, aveva un arsenale nucleare ampliato, facendo affidamento sia su missili balistici S2 in silos sull'altopiano dell'Albion ai piedi delle Alpi, che su sottomarini con missili balistici a propulsione nucleare armati con missili balistici MSBS, diversi modelli di bombardieri che vanno dal Mirage IV per attacchi strategici al Jaguar e Super Etendard per attacchi tattici, e successivamente sostituiti dal Mirage 2000 e dal missile da crociera supersonico ASMP, oltre a missili balistici tattici, prima il Sistema Pluton con una gittata di 120 km armato con una testata nucleare tattica da 25 kt, sostituito nel 1993 dal sistema Hades molto più capace, montato su un erettore di rimorchi su ruote per un'elevata mobilità, e con prestazioni notevolmente migliorate con una traiettoria semi-balistica , capacità di manovra evasive che rendono difficile l'intercettazione, u portata di quasi 500 km, maggiore precisione e una carica nucleare TN90 da 80 kt.

Se questi sistemi tattici baltici trovassero le loro giustificazioni operative per contrastare una possibile concentrazione di armature sovietiche prima di effettuare una controffensiva, e se anche l'Unione Sovietica avesse sistemi equivalenti come missili come il 9M79 Toschka, il Plutone, e successivamente l'Ade, erano particolarmente impopolari presso le autorità tedesche, la gamma dei sistemi che ne rendeva probabile l'uso da e verso il suolo tedesco. La pressione di Berlino da un lato, la "scomparsa" della minaccia dall'altro dopo il crollo del blocco sovietico, portarono le autorità francesi a ritirare dal servizio nel 1996 i sistemi Hades, come i silos e i missili S2 sull'altopiano di l'Albion, per fare affidamento solo su un deterrente bicomponente, una componente aerea basata sulla coppia Mirage 2000N -ASMP (poi sostituita dal Rafale/ASMP-A), e la componente subacquea basata sulla nuova classe di sottomarini con missili balistici nucleari “Le Triomphant”, e sul nuovo missile balistico strategico navale, l'M48, entrambi molto più efficienti della coppia Le Redoutable-MSBS che hanno sostituito.

La coppia Rafale-ASMPA è oggi la punta di diamante della componente aerea della deterrenza francese.

Se Parigi, come Washington, abbandonò i missili baltici tattici negli anni '90, preferendo affidarsi a missili da crociera come l'americano Tomahawk e il francese Scalp/MdCN, questo non fu però il caso di altri eserciti, come i russi che svilupparono il 9K720 Sistema Iskander con caratteristiche molto vicine a quelle dell'Ade, ma anche dalla Cina (DF-21, DF-17), di Corea del Nord (KN-23) ou dall'Iran (Fateh-110, Shahab 2..). La maggior parte di questi sistemi, a parte i modelli iraniani, sono armati con una carica nucleare tattica o una carica convenzionale, offrendo ai loro detentori capacità di attacco profondo molto più veloci e difficili da contrastare rispetto a quelle offerte dai missili da crociera e dagli aerei da combattimento, mentre si espandono loro opzioni deterrenti. In questo contesto, la Francia non avrebbe tutto l'interesse, come gli Stati Uniti, ad acquisire nuovamente questo tipo di capacità nell'ambito dellauna nuova legge di programmazione militare 2023 attualmente in fase di progettazione ?


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE