Rheinmetall sta pianificando la sua strategia per rimuovere il programma di carri armati franco-tedeschi MGCS

Come il programma di velivoli da combattimento di nuova generazione SCAF che riunisce Parigi, Berlino e Madrid, il programma Main Ground Combat System o MGCS, che mira a progettare la sostituzione dei carri armati francesi Leclerc e tedesco Leopard 2, è in corso oggi il oggetto di molte domande e paure. Se SCAF è soprattutto minacciato dall'opposizione tra Dassault Aviation e Airbus DS, MGCS è, dal canto suo, attaccato dal tedesco Rheinmetall, ospite dell'ultimo minuto in questo programma che doveva essere sviluppato inizialmente dal gruppo KNDS frutto della fusione tra il francese Nexter all'origine del Leclerc, e il gruppo tedesco Krauss Maffei Wegman, padre del Leopard e del Leopard 2. Per Rheinmetall, il principale gruppo di difesa tedesco, che ha partecipato in particolare alla progettazione del Leoaprd 2 fornendo, tra l'altro, il suo cannone, non c'era infatti dubbio che il nuovo carro Il tedesco ha finito senza di lui. Da allora si sono accumulate difficoltà, Rheinmetall, che gode di un forte appoggio politico nel Bundestag, si contende la vittoria, in particolare a danno del francese Nexter, anche se il programma deve rispettare una rigida parità industriale tra Francia ed Europa Germania.

Il gruppo renano, infatti, sembra, da diversi mesi, dispiegare una strategia volta non ad imporsi all'interno del programma MGCS, ma a farlo deragliare. E l'arma scelta da Rheinmetall per questo non è altro che un altro carro armato da combattimento, sviluppato con fondi propri, il KF-51 Panther. Presentato a Eurosatory 2022, il Panther è un carro armato da 59 tonnellate perfettamente moderno, armato con il nuovo cannone Rh-130 L/52 da 130 mm proposto proprio da Rheinmetall per armare l'MGCS contro l'ASCALON da 140 mm di Nexter, un motore turbodiesel MB 873 Ka-501 V12 raffreddato a liquido con 1500 hp, armatura composita di ultima generazione e un sistema APS ADS sviluppato dalla stessa Rheinmetall. Designato come prototipo, e non come dimostratore, il KF-51 Panther è, secondo il suo progettista, pronto per la produzione, e può costituire, infatti, un'alternativa all'arrivo del K-2 Black Panther sudcoreano in Europa, quest'ultimo avendo appena ottenuto uno storico ordine di 500 copie dalla Polonia poche settimane fa.

Rh-130 di Rheinmetall contro Ascalon di Nexter per armare MGCS

Al di là del carro armato stesso, Rheinmetall sta sviluppando una strategia pienamente in linea con la realtà geopolitica, insistendo sul fatto che il Panther è pronto a produrre, ovunque il MGCS non sarà, nel migliore dei casi, entro dieci anni. Tuttavia, la Bundeswehr, come la stragrande maggioranza degli eserciti europei, desidera ora aumentare la sua flotta di carri armati e veicoli corazzati per rispondere agli sviluppi strategici in Europa, e in particolare alla minaccia russa. Inoltre, al di là dell'MGCS, gli altri programmi franco-tedeschi avviati da Angela Merkel ed Emmanuel Macron nel 2017 sono tutti più che minacciati, con uno SCAF fermo sullo sfondo di disaccordi industriali, un MAWS (pattugliamento marittimo) fermato dall'acquisizione di P8A Poseidon di Berlino, un CIFS (Artiglieria) fermo per 2 anni, e l'abbandono della partecipazione tedesca al programma Tiger III (elicottero da combattimento). Infine, Berlino sembra determinata a diventare, negli anni a venire, la principale forza armata convenzionale europea, che può essere fatto solo aumentando in modo significativo la flotta di carri armati pesanti in servizio, oltre i 380 Leopard 2 della flotta.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE