L'Australia vuole ridurre di un terzo le acquisizioni di veicoli da combattimento della fanteria

Lanciato da Canberra nel 2018, il programma di fase 400 LAND 3 mirava a sostituire gli M113 in servizio con le forze armate australiane con 450 veicoli da combattimento di fanteria di nuova generazione per un investimento pianificato da 18 a 21 miliardi di dollari australiani, ovvero tra 12 e 14 euro miliardi. Ora si oppone a due modelli, il KF41 Lynx offerto da Rheinmetall Defense Australia e il Redback AS21 della Corea del Sud Hanwha, dopo che l'Ajax e il CV-90 sono stati gradualmente eliminati nel 2019. Tuttavia, secondo le informazioni ottenute dal sito economico Financial Review, sembra che Canberra stia per ridurre le sue ambizioni intorno a questo programma, puntare solo a un ordine di 300 copie, un terzo in meno rispetto alle 450 inizialmente previste, per rimanere all'interno della dotazione di bilancio prevista e non arrivare a minacciare l'esecuzione di altri programmi di difesa critici per l'Australia, mentre il budget provvisorio per 450 VCI raggiunge ora i 27 miliardi di dollari. Pertanto, una tale riduzione di volume consentirebbe di attenersi alla fascia di budget iniziale, soprattutto da quando il Paese ha lanciato nuovi programmi negli ultimi anni.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati -

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli articoli Flash sono accessibili in versione completa per 48 ore. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, Notizie e Sintesi. Gli articoli in Archivio (più di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

L'acquisto degli abbonamenti è accessibile solo dal sito web – sezione Abbonamenti e Strumenti


Saperne di più

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE