Top Gun: Maverick, il tanto atteso film delle forze aeree occidentali

È raro che un film da solo abbia avuto un impatto così significativo su un'intera generazione di giovani piloti. Dalla sua uscita nel 1986, e ancora oggi, la stragrande maggioranza dei candidati alle selezioni di piloti militari negli Stati Uniti, in Europa e più in generale, in tutto il mondo occidentale, è stata più che influenzata da questo film. Mentre le forze aeree occidentali stanno affrontando, per la maggior parte e da diversi anni, una notevole carenza di candidati, l'arrivo imminente di Top Gun: Maverick rappresenta quindi una speranza importante e non mascherata, anche se le tensioni nel mondo sono in continua crescita e che la componente dell'aeronautica sta diventando sempre più tecnica e richiede profili di conseguenza, e che le campagne di reclutamento hanno faticato a rispondere a questo negli ultimi anni.

Nel 1991, quando ho partecipato alle selezioni per il corso di pilotaggio dell'aeronautica navale francese, non c'era candidato che non conoscesse il film a memoria, e che non sognasse di essere a bordo di uno di questi velivoli. Più tardi, dopo aver superato le selezioni in volo e aver unito il nucleo comune con l'Air Force a Cognac, tutti gli studenti piloti hanno indossato giacche ricoperte di toppe e occhiali da sole che a malapena hanno messo il piede fuori dalla base aerea. Qualche anno dopo, una volta in un'unità operativa, notai che l'influenza del cinema andava ben oltre la ristretta cerchia dei piloti, e aveva colpito tutti i nuovi arrivati, volanti e non, nell'aeronautica navale, come nell'Aeronautica. Il fenomeno è stato lo stesso ovunque in Europa e negli Stati Uniti, con un afflusso massiccio e costante di candidati per tutte le specialità legate all'aeronautica per molti anni.

Il film cinese del 2011 Sky Fighter utilizza molti codici di Top Gun (1986), inclusa la sceneggiatura

Per la Marina francese così come per l'Air Force, l'US Air Force e la US Navy, questo film aveva effettivamente costituito la migliore campagna di promozione e reclutamento mai organizzata, e questo per quanto la sua efficacia sia durata per più di un decennio, e come detto nell'introduzione, continua a farsi sentire anche a più di 35 anni dalla sua uscita nelle stanze oscure. Inoltre, molti eserciti hanno cercato di riprodurre il metodo con altri film, siano essi la Russia con il recente Nebo (2021), la Cina con Sky Fighter (2011), la Corea del Sud con Windfighter (2013) o la Francia con I cavalieri del cielo (2005). Al di là del solo tema degli aerei da combattimento, gli eserciti hanno più volte sostenuto progetti cinematografici proprio per suscitare vocazioni, come è avvenuto per la US Navy con il film sottomarino del 2018 Hunter-Killer, ma anche attraverso serie televisive, come The Last Ship (2014-2018) e JAG (1995-2005) per la US Navy, o l'ottimo Sea Patrol (2007-2011) della Royal Australian Navy, senza dimenticare le due serie francesi Les Chevaliers du Ciel (1967-1970 e 1988) .


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso completo agli articoli di notizie, analisi e sintesi. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

A partire da 5,90€ al mese (3,0€ al mese per gli studenti) – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE