La Germania è interessata al sistema antibalistico israeliano Arrow 3 ed è (ancora) ignara delle soluzioni francesi esistenti

Mentre Parigi e Berlino continuano a proclamare forte e chiaro la loro comune volontà di cooperare nel campo delle tecnologie per la difesa, numerosi arbitrati svolti dalle autorità tedesche, prima e dopo il cambio di governo di dicembre, mostrano una situazione ben più complessa e un rivalità permanente tra le due maggiori economie della zona euro, in particolare nel campo degli armamenti. Dall'EuroSpike al P8 Poseidon, dall'F-35 all'ESSM, dall'Apache all'Arrow 3, le scelte passate, presenti e future degli eserciti tedeschi in termini di equipaggiamento sembrano escludere sistematicamente alternative dalla Francia, e più in generale dai suoi partner europei, a beneficio di apparecchiature statunitensi o israeliane di prestazioni e prezzo al massimo equivalenti. Tanto che ora possiamo, e in modo molto obiettivo, mettere in discussione l'importanza per la Francia di continuare questo sforzo per avvicinare i due paesi e le loro industrie della difesa attraverso progetti comuni.

un articolo pubblicato il 27 marzo dal sito tedesco Bild.de, indica che Berlino si sarebbe avvicinata a Gerusalemme al fine di acquisire il sistema missilistico antibalistico Arrow 3 sviluppato in collaborazione da IAI e Boeing a beneficio dello Stato ebraico al fine di completare la difesa antiaerea e antimissilistica multi- strato del paese ulteriormente costituito dal David Sling di fascia media e dall'Iron Dome a corto raggio. Per Berlino si tratta di rispondere in tempi relativamente brevi alla minaccia rappresentata nuovamente dai missili balistici russi sulla sua facciata orientale e provenienti da Kaliningrad, in particolare missili balistici a corto raggio come l'Iskander-M e il Tochka-U ampiamente utilizzato in Ucraina. Altri echi riportano discussioni tra Berlino e Washington su un altro sistema antibalistico, il famoso THAAD implementato dall'esercito americano. D'altra parte, Berlino non sembra aver mai considerato la possibilità di avvicinarsi ai suoi due principali partner commerciali europei e vicini, Francia e Italia, su un altro sistema antibalistico progettato da questi due paesi, l'Aster Block 1 NT , che offre tuttavia capacità di intercettazione paragonabili ai sistemi israeliani e americani, integrandosi in un'architettura di difesa antiaerea globale in grado di intercettare altre minacce come aerei da combattimento, elicotteri e missili da crociera utilizzando missili Aster 15 e Aster 30.

Francia e Italia hanno sviluppato una versione dedicata all'intercettazione di missili balistici a corto e medio raggio, l'Aster Block 1 NT, e stanno lavorando alla progettazione dell'Aster Block 2 progettato per intercettare i più moderni missili, comprese le armi ipersoniche.

Sapendo che anche la Germania è impegnata a modernizzare le proprie capacità antiaeree a medio e lungo raggio, l'Aster europeo risponderebbe perfettamente alle esigenze della Bundeswehr, tanto più che il sistema ha dimostrato anche la sua elevatissima efficienza, sia a terra che in mare. Tuttavia, non vi è alcuna indicazione che l'ipotesi sia stata presa in considerazione anche da Berlino, come spesso è avvenuto negli ultimi anni. La Marina tedesca ha quindi favorito la scelta di missili antiaerei di fabbricazione statunitense, in questo caso l'ESSM, per equipaggiare le sue nuove fregate, anche se l'MBDA europea, in Francia come in Gran Bretagna, ha offerto soluzioni almeno altrettanto efficienti, come come il PAAMS basato su Aster, il Sea Viper basato su CAAM o il Mica VL NG. In precedenza, Berlino aveva anche voltato le spalle al suo tradizionale partner francese nel campo dei missili anticarro, favorendo una partnership con l'israeliano Rafael e i suoi missili SPIKE rispetto ai missili MMP e MAST-F di MBDA.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso completo agli articoli di notizie, analisi e sintesi. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

A partire da 5,90€ al mese (3,0€ al mese per gli studenti) – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE