La Germania si limiterà a 35 F-35A per la sua Luftwaffe?

Senza sorpresa, ha pertanto annunciato la Cancelleria tedesca, nell'ambito dell'art il suo programma per rivitalizzare le sue forze armate, l'acquisizione di 35 aerei da combattimento F-35A dall'americana Lockheed-Martin per garantire la missione di condivisione nucleare della NATO di cui Berlino è uno dei 5 pilastri con Ankara, Amsterdam, Bruxelles e Roma, insieme a 15 aerei di guerra elettronica e soppressione delle difese aeree avversarie Typhoon ECR del consorzio europeo Eurofighter che riunisce Germania, Spagna, Italia e Gran Bretagna, al fine di sostituire il Tornado ECR che finora ha assicurato questa missione. Oltre a firmare la fine della produzione dell'F/A 18 E/F Super Hornet e dell'EA-18G Growler della Boeing, a cui inizialmente doveva essere ordinato di svolgere queste stesse missioni, questa prevista decisione di Berlino, così come formattata e presentata, solleva molti interrogativi sul futuro della cooperazione europea in materia di difesa.

In primo luogo, e per abbreviare ogni polemica inutile, è importante ricordare che, in questo caso, Berlino alla fine aveva poche alternative oltre a ordinare effettivamente gli F-35A americani, l'unico aereo qualificato per l'imposizione la nuova bomba nucleare americana B-61Mod12 che sarà presto in servizio nel quadro della condivisione nucleare all'interno dell'alleanza. La scommessa di Angela Merkel di annunciare l'ordine di Super Hornet e Growler, proprio per non ordinare F-35A, è fallita in quanto il Pentagono non ha incluso l'aereo Boeing nel suo programma di qualificazione per queste munizioni. Infatti, per rimanere nel club delle nazioni integrate nella condivisione nucleare della NATO, Berlino non aveva altra scelta che abbandonare il Super Hornet e rivolgersi all'F-35A. In tal modo, è diventato impensabile acquisire e implementare una micro flotta di 15 Growler EA-18G per sostituire i Tornado ECR della Luftwaffe, e la scelta di una versione specializzata del Typhoon, offerta anche da Airbus DS, 3 anni fa, assume il suo pieno significato. Infine, in nessun momento il Rafale francese è stato considerato un'alternativa in questo caso, dal momento che la coppia formata dal Rafale e dal missile nucleare ASMPA non è integrata nella condivisione nucleare della NATO, e Berlino non ha alcun interesse ad acquisire aerei francesi di questo tipo quando può acquisire Typhoon prodotti dalla propria industria.

Inizialmente Berlino ha scelto l'EA-18G Growler di Boeing come sostituto dei suoi Tornado ECR per la guerra elettronica

Oltre a vedere l'elenco delle nuove attrezzature di difesa che Berlino si prepara a ordinare, inclusi caccia americani, elicotteri pesanti, sistemi antiaerei e nuovi veicoli da combattimento della fanteria, il tutto per 48 miliardi di euro, ovvero la metà della dotazione di 100 miliardi di euro annunciata per questa trasformazione, è particolarmente rilevante notare cosa non c'è, in questo caso il 60 Typhoon Tranche IV che la Luftwaffe doveva ordinare per sostituire il suo Tornado IDS dedicato alle missioni di attacco aereo. Dei circa 90 Typhoon da ordinare per sostituire i Typhoon e Tornado di livello I, solo 27 sono stati effettivamente ordinati e ci si può ragionevolmente aspettare che gli aerei rimanenti vengano ordinati in questa occasione. Inoltre, mentre la Luftwaffe riceverà finalmente 15 Typhoon ECR invece del Growler americano, la dotazione complessiva di dispositivi potenzialmente ordinati avrebbe superato le 100 unità, sufficienti per sperare in ottimizzazioni industriali e prezzi più competitivi.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso completo agli articoli di notizie, analisi e sintesi. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

A partire da 5,90€ al mese (3,0€ al mese per gli studenti) – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE