La difesa contro i missili ipersonici è strutturata in Occidente

Dall'entrata in servizio del missile ipersonico aviotrasportato Kh47M2 Kinzhal nel 2018, e ancor di più con l'imminente arrivo del missile Missile antinave ipersonico 3M22 Tzirkon, entrambi di origine russa, la paura di vedere queste munizioni neutralizzare definitivamente la potenza navale occidentale è stata ampiamente diffusa dai media. È vero che per la loro velocità, la loro traiettoria ribassata e, per alcuni, la loro capacità di manovrare in fase discendente, queste armi minano lo scudo antimissilistico occidentale, basato sui missili a impattore cinetico THAAD e SM-3. Inoltre, i missili antiaerei attualmente in servizio, come l'SM-2, l'Aster 30 o il Sea Ceptor, non erano progettati per intercettare bersagli che si muovevano a più di Mach 5. first arrossiscono che i missili ipersonici, in particolare le versioni anti-nave , potrebbe rappresentare una minaccia critica per le unità navali di superficie, in particolare le unità di grandi dimensioni come portaerei, navi d'assalto e navi logistiche, ma al centro del sistema difensivo navale occidentale.

Tuttavia, la risposta a questa minaccia comincia ad emergere, negli Stati Uniti come in Europa, anche se questi missili ipersonici non sono ancora operativi. In tal modo, il Pentagono ha annunciato che intende utilizzare il nuovo missile SM-6 per contrastare le minacce ipersoniche, almeno in attesa di una soluzione studiata appositamente a tale scopo. A differenza dell'SM-2 specializzato nell'intercettazione di bersagli aerei come aerei o missili sub o supersonici, o dell'SM-3 progettato esclusivamente per intercettare missili seguendo una traiettoria balistica, il RIM-174 o Standard Missile SM-6, è un missile in grado di intercettare aerei, missili balistici e persino obiettivi navali, rendendo questo missile una risorsa altamente versatile per la US Navy. Lungo 6,60 metri per una massa di 1,5 tonnellate, ha misure equivalenti all'SM-3 e molto più imponente di quelle dell'SM-2 di 4m60 e 750 kg. È anche molto costoso, circa 4,5 milioni di dollari per unità, cioè un terzo del prezzo di un SM-3, ma tre volte quello di un SM-2.

Il Kh47M2 Kinzhal è il primo missile ipersonico ad essere entrato in servizio, tuttavia le sue capacità sono minori, essendo limitato a un missile balistico con una traiettoria semi-balistica sovraribassata per contrastare i sistemi THAAD e SM-3, ma entro il raggio dell'SM -6 e probabilmente Aster Block 1NT

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso completo agli articoli di notizie, analisi e sintesi. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

A partire da 5,90€ al mese (3,0€ al mese per gli studenti) – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE