Florence Parly in Indonesia per negoziare la vendita dei sottomarini Rafale e Scorpene?

Da questa mattina, il ministro francese delle Forze armate è a Giacarta, in Indonesia, per un viaggio di 2 giorni di importanza strategica per la Francia e la sua industria della difesa. Da due anni sono in corso tra Parigi e Giacarta le trattative per l'acquisizione di caccia Rafale per l'aviazione indonesiana e di sottomarini Scorpene per la marina del Paese, in un vasto sforzo di ammodernamento delle forze armate che ha dato vita, negli ultimi mesi, a , a l'ordine di 6 fregate FREMM dalla fincantieri italiana e di due fregate Arrowhead 140 in costruzione locale con il britannico Babcock.

L'ordine dei combattenti del Rafale da parte dell'Indonesia è stato, in diverse occasioni, annunciato come imminente dalla stampa francese e indonesiana e ha dato origine a molte false partenze. Ma questa fede, sembra che lo spostamento di Florence Parly non sia fatto a vuoto. In effeti, secondo il giornalista Michel Cabirol, particolarmente informato sulle questioni dell'industria della difesa, Jakarta ha già ordinato 6 velivoli da Dassault Aviation, utilizzando ilInizialmente il budget prevedeva l'acquisizione degli 11 Su-35 russi presi di mira dalle sanzioni americane. Se l'informazione non è stata confermata né da Dassault né dal Ministero delle Forze Armate, non è stata smentita nemmeno 24 ore dopo la sua pubblicazione, il che lascia intendere che sia effettivamente esatta, ma che l'industriale come ministro avrebbe fortemente preferito di mantenere riservata questa firma fino a nuovo avviso.

Jakarta ha annunciato l'annullamento del suo ordine Su-35, in gran parte a causa delle minacce di sanzioni da parte degli Stati Uniti ai sensi della legislazione CAATSA

Non c'è dubbio, infatti, che l'Indonesia punta a una flotta di aerei molto più ampia di soli 6 Rafale, anche se il Paese è abituato alle microflotte, in particolare a causa delle crescenti tensioni con Pechino nel Mar Cinese da sud. Infatti il ​​viaggio di Florence Parly, peraltro di due giorni, è probabilmente destinato a negoziare un contratto molto più ampio, si parla di 30-36 aeromobili, ma anche le condizioni di finanziamento e di compensazione economica ad esso annesse, con l'obiettivo di annunciare prima dalla sua partenza un nuovo fermo e significativo ordine da un 7° cliente internazionale per il velivolo francese. L'argomento è ritenuto particolarmente difficile a causa delle aspettative dell'Indonesia in materia, quest'ultima avendo così costretto la mano della Russia ad accettare parte del pagamento del contratto Su-35 (finalmente annullato) in olio di palma.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE