Quali sono i punti di forza e di debolezza dell'Air and Space Force?

Nella notte tra il 13 e il 14 aprile 2017, 5 aerei Rafale dalla base di Saint-Dizier scortati da 4 Mirage-2000-5, 2 aerei Awacs e 6 aerei cisterna KC-135, hanno effettuato un raid di 10 ore e 7000 km colpire e distruggere, utilizzando i 2 missili da crociera SCALP trasportati da ciascuno dei Rafale, le installazioni chimiche siriane utilizzate dal regime del presidente Bashar El Assad, nell'ambito di una coalizione tripartita che riunisce Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia . Nonostante le forti difese aeree siriane in atto, tutti gli obiettivi presi di mira dagli attacchi della coalizione in risposta all'attacco chimico a Douma il 7 aprile, che ha ucciso circa 50-150 persone, sono stati completamente distrutti. . Questa operazione, chiamata Hamilton dal lato francese, è solo un esempio delle capacità avanzate di cui dispone oggi l'Esercito Aerospaziale, senza dubbio tra i più efficienti e stagionati d'Europa, ma anche del pianeta.

Tuttavia, nonostante questo innegabile tecnicismo, e velivoli tra i più efficienti in servizio, l'Aeronautica Militare francese non è stata risparmiata più dell'Esercito e della Marina Nazionale da riforme e restrizioni di bilancio che hanno talvolta gravemente danneggiato il suo potenziale operativo. Mentre continua a crescere l'ipotesi di doversi confrontare, in un futuro sempre più prossimo, con forze aeree massicce ed efficienti e difese antiaeree integrate, quali sono, oggi come nel prossimo decennio?, gli assetti di questa aeronautica? ma anche quali sono le sue debolezze, e fino a che punto possono ridurne l'efficacia, che è tuttavia decisiva per tutti gli eserciti francesi, e per la sicurezza del Paese?

Un'aeronautica potente e omogenea in trasformazione

Dei tre eserciti francesi, l'Air Force, che è diventata Air and Space Army nel 2020, è probabilmente quella che è stata meglio preservata dalle restrizioni di bilancio e dalle riforme di format negli ultimi 25 anni. Per la sua dimensione di esercito tecnologico, fu meno influenzato rispetto all'Esercito della professionalizzazione degli eserciti francesi. Inoltre, riesce a sancire, non senza difficoltà e molte risse con le autorità politiche del paese, alcuni programmi chiave per la sua modernizzazione in questi tempi di scarsità di bilancio sulla base di "benefici di pace", come l'aereo di Combat Rafale , l'aereo da trasporto strategico A400M, o il'' A330 MRTT Phoenix aereo cisterna, così da continuare il suo ammodernamento anche durante gli anni difficili dal 2005 al 2015 che tanti danni provocarono alle armate francesi. Oggi, infatti, l'Aeronautica e lo Spazio francese dispone di una flotta da combattimento di 210 velivoli di cui 102 Rafale B e C, affiancata da una flotta da trasporto di 70 velivoli di cui 18 A400M, 17 aerei da rifornimento in volo di cui 6 A330 MRTT, 4 E -3F Awac e più di 70 elicotteri tra cui 10 H225M Caracal dedicati ad operazioni speciali e missioni di soccorso. Opera inoltre venti satelliti di rilevamento e comunicazione, una dozzina di droni MALE Reaper, un centinaio di velivoli da addestramento e trenta velivoli da trasporto pesante e da collegamento, per un totale di 580 aerei da combattimento a cui si aggiungono circa 10 SAMP/T Mamba a lungo raggio batterie di difesa antiaerea e il 12 batterie Crotale NG difesa ravvicinata.

Il Rafale è oggi uno dei migliori aerei da combattimento del momento, offrendo versatilità e prestazioni avanzate all'Air and Space Force, in particolare in termini di impegno in un ambiente conteso.

Indubbiamente, l'Air Force supera in molti modi le altre forze aeree europee, tanto più quando opera in combinazione con l'aeronautica navale e i suoi 200 velivoli. Ha anche rare capacità di proiezione di potenza a lunga o addirittura lunghissima distanza e un alto livello di esperienza e competenza tecnica dei suoi circa 40.000 aviatori e ufficiali. Pertanto, come tutte le forze aeree occidentali, l'Esercito aerospaziale non solo rappresenta il braccio armato iniziale e finale della politica militare francese, partecipando in particolare con due squadroni di caccia alla missione di deterrenza, ma porta anche la maggior parte della potenza di fuoco del Forze armate francesi, proteggendo e agendo a beneficio delle unità terrestri e navali impegnate in combattimento. Infine, questo esercito è impegnato in un vasto sforzo di modernizzazione, che lo porterà entro la fine del decennio ad allineare, tra gli altri, 185 velivoli Rafale allo standard F4 e F5, 15 velivoli da rifornimento A330 MRTT, o addirittura 50 velivoli. sistemi di trasporto strategici, ma anche nuovi velivoli come il 3 Falcon Arcangelo Intelligence e intercettazioni, o gli elicotteri H160M Guépard del programma HIL, ognuno dei quali fornisce capacità e prestazioni senza precedenti in termini di combattimento, portata, capacità di trasporto e impegno cooperativo.

Vicoli ciechi di capacità critica

Tuttavia, questa tabella così presentata non tiene conto dei guasti critici di capacità che l'Air Force sta affrontando oggi, o dovrà affrontare nel prossimo futuro. Così, e come avevamo già discusso, non ha più, da una ventina d'anni, capacità specifiche per eliminare o neutralizzare le sempre più efficienti difese antiaeree nemiche a cui i suoi aerei ei suoi piloti potrebbero presto trovarsi. Certo, il Rafale ha un eccellente sistema di autoprotezione, lo SPECTRA, che si è dimostrato efficace contro alcune difese antiaeree e persino contro i moderni radar aerei. Ma il Rafale, non più del Mirage 2000, ad oggi non ha più capacità di guerra elettronica estesa in grado di proteggere lo spazio aereo, né più munizioni appositamente progettate per eliminare i radar dell'avversario, comunemente chiamate munizioni antiradiazioni.

Rafale in configurazione di difesa aerea, con 2 missili a lungo raggio Meteor, 2 missili MICA EM a medio raggio e 2 missili MICA IR per autodifesa e combattimento rotante

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso completo agli articoli di notizie, analisi e sintesi. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

A partire da 5,90€ al mese (3,0€ al mese per gli studenti) – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE