Il sistema di protezione attiva Israel Trophy dimostra il suo valore sul Leopard 2s tedesco

Lo scorso febbraio Berlino ha annunciato di aver ordinato all'israeliano Rafael il sistema di protezione attiva Trophy per equipaggiare l'equivalente di una compagnia di carri armati Leopard 2A7. Questo sistema Hard-Kill, che equipaggia in particolare carri armati Merkava e i Namer Infantry Fighting Vehicles, avevano già ampiamente dimostrato la loro efficienza operativa durante gli impegni israeliani in Medio Oriente dal 2011, mostrando un'eccezionale capacità di intercettare razzi e missili anticarro contro i veicoli corazzati israeliani. Questo sistema è stato anche meticolosamente testato dall'esercito degli Stati Uniti, che ha deciso per equipaggiare alcuni dei suoi carri armati pesanti M1A2 Abrams come soluzione provvisoria, in attesa di fattura nazionale attrezzatura. Nonostante questi imponenti accreditamenti, l'esercito tedesco ha voluto, prima di dotare i propri mezzi corazzati, di precedersi a prove per valutarne l'efficacia.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". I “Brèves” sono accessibili gratuitamente da 48 a 72 ore. Gli abbonati hanno accesso agli articoli in Breve, Analisi e Sintesi integralmente. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- sottoscrivi-voi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE