Safran e Rolls-Royce faccia a faccia per alimentare il caccia indiano AMCA di nuova generazione

Lanciato nel 2010, il programma Next Generation Medium Hunter Aereo da combattimento medio avanzato o AMCA, ha indubbiamente molte ambizioni a Nuova Delhi e nell'intera industria dell'aviazione militare indiana. Il primo prototipo è previsto per il 2024, e la produzione industriale, se si dovesse rispettare l'attuale tempistica, prevede l'entrata in servizio alla fine del decennio, per subentrare ai vecchi Su-30 MKI. Mentre HAL e l'intera industria indiana hanno ora le competenze per sviluppare la cellula, i controlli di volo, l'avionica e i sistemi d'arma per l'aeromobile, rimane un'area in cui non sa, non essendo in grado di farcela senza un aiuto esterno, quella del progettazione del motore turbogetto che spingerà sotto carico questo bimotore da 25 tonnellate.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". I “Brèves” sono accessibili gratuitamente da 48 a 72 ore. Gli abbonati hanno accesso agli articoli in Breve, Analisi e Sintesi integralmente. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- sottoscrivi-voi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE