Missione Last Chance del veicolo corazzato britannico Ajax

Per diversi mesi, il programma di veicoli corazzati Ajax per le forze armate britanniche è stato oggetto di molte critiche, dopo che importanti problemi tecnici sono stati rivelati dalla stampa d'oltremanica e diverse centinaia di soldati sono stati feriti dai cannoni.Vibrazioni molto elevate e livello sonoro all'interno del veicolo blindato quando è in movimento. Le autorità hanno una procrastinazione del tempo, non sapere come definire se il programma debba essere continuato, nel tentativo di correggere i difetti a volte paralizzanti osservati, o interrotto del tutto. Infine, la decisione di il futuro del programma è stato affidato al direttore delle consegne del programma del Ministero della Difesa, David Marsh, in una lettera di missione inviatagli il 1° ottobre.

Così, all'ingegnere riconosciuto per il suo rigore attraverso i suoi 30 anni di esperienza nella divisione tecnica del Ministero della Difesa britannico, è stata affidata la missione di ridefinire un solido piano d'azione al fine di proseguire lo sviluppo del programma e riprendere le consegne, su sulla base di un programma controllato e di una fattibilità garantita. Qualora, tuttavia, tali obiettivi non potessero essere ragionevolmente raggiunti, a quest'ultimo è stato conferito mandato di sospendere e, se necessario, annullare del tutto il programma, opzione essendo espressamente prevista nella lettera di incarico resa pubblica dal Ministero della Difesa. In altre parole, David Marsh è incaricato di pilotare la missione dell'ultima chance per il programma Ajax, ma anche di sdoganare le autorità politiche da una garanzia tecnica e morale se il programma da 5,5 miliardi di sterline e 589 veicoli blindati dovesse essere annullato.

Nonostante le grandi ambizioni del programma Ajax, il futuro del carro armato è ora nelle mani di un uomo d'Oltremanica.

Il solo fatto di delegare una decisione così importante, sia dal punto di vista di bilancio che operativo, è di per sé eccezionale, e non fa ben sperare per il futuro dell'Ajax. Infatti, se il programma avesse avuto a disposizione soluzioni accessibili e ovvie, non c'è dubbio che il ministero della Difesa, e il suo segretario Ben Wallace, avrebbero mantenuto il controllo del progetto, anche solo a fini di comunicazione politica, mentre il governo di Boris Johnson ha fatto della ricostruzione della potenza militare britannica un forte indicatore della riconquistata indipendenza della Gran Bretagna sulla scena internazionale dopo la Brexit, come la Francia ha potuto fare amara esperienza con il caso australiano. La scelta di un'autorità morale e tecnica, con una lettera di missione così formulata, suggerisce che le possibilità che il programma si concluda effettivamente sono ora molto ridotte.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". I “Brèves” sono accessibili gratuitamente da 48 a 72 ore. Gli abbonati hanno accesso agli articoli in Breve, Analisi e Sintesi integralmente. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- sottoscrivi-voi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE