Israele vuole nuovi F-15 pagati dagli USA

Ogni anno, il budget degli eserciti israeliani viene eguagliato dagli Stati Uniti per un importo di 3,3 miliardi di dollari per acquisire nuove attrezzature dalle industrie statunitensi, oltre a 500 milioni di dollari per acquisire e mantenere missili statali. Questo budget è ora quasi interamente assorbito dal programma di acquisizione del nuovo F35i Adir ordinato da Gerusalemme, nonché dalla manutenzione degli F15, F16 e altri E-2C Hawkeye in servizio con le forze aeree del Paese, nonché la sua flotta di elicotteri. Tuttavia, i funzionari ebraici continuano a mettere in guardia sulla crescente minaccia che l'Iran rappresenta per il Paese, e in particolare attraverso il suo programma nucleare che, secondo i servizi di intelligence israeliani, dovrebbe avere abbastanza materiale fissile per costruire una bomba nucleare in pochi mesi.

Infatti, gli eserciti del paese, e in particolare le forze aeree, da diversi mesi stanno aumentando il numero delle esercitazioni per prepararsi a colpire, se necessario, le installazioni nucleari iraniane, come avvenne nel 1981 durante l'Operazione Opera, quando 8 F16 coperti da 6 F15 videro colpire e distruggere il reattore nucleare iracheno (made in France). Sfortunatamente, l'F35i, che sarebbe stato l'ideale per questa missione a causa della sua furtività per sfidare le sempre più moderne difese antiaeree a difesa dello spazio aereo iraniano, non ha la portata necessaria per effettuare attacchi sul suolo iraniano. Allo stesso tempo, l'F15 e l'F16 attualmente in servizio, sebbene completamente modernizzati, non incorporano le ultime capacità disponibili per il nuovo F-15EX dell'aeronautica statunitense. Per poter contenere la minaccia iraniana, ma anche l'annunciato aumento delle difese aeree siriane, il Primo Ministro israeliano, Naftali Bennett, quindi, è venuto a Washington per incontrare il presidente Biden giovedì, con una richiesta che non potrebbe essere più chiara: che gli Stati Uniti offrano a Israele da 20 a 25 nuovi F-15IA derivati ​​dall'F-15EX e finanzino la trasformazione a questo standard di altri 25 velivoli attualmente in servizio all'interno dell'IAF.

Israele ha ordinato a 50 F-35i di sostituire parte del suo F-16, ma l'aereo non ha l'estensione sufficiente per svolgere missioni fino all'Iran

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE