La Marina degli Stati Uniti cambia gli obiettivi di pianificazione per rispondere alla minaccia cinese

La fine del mandato del presidente Trump è stata, come sappiamo, a dir poco caotica. Un'area, tra le altre, che ha lasciato perplessi molti osservatori, quella della pianificazione industriale e del format della US Navy, segnata da le tardive e sproporzionate iniziative dell'amministrazione americana. Così, poche settimane prima dell'insediamento del presidente eletto Joe Biden, Donald Trump ha approvato una legge che conferisce obiettivi di formato molto elevato alla Marina degli Stati Uniti, con 355 navi da combattimento nel 2030 e più di 500 edifici nel 2045, anche se nessuna pianificazione realistica aveva potuto essere attuato su questo tema durante il mandato quadriennale del presidente uscente. Ovviamente, questa manovra non aveva quasi nessuna possibilità di sopravvivere alla nomina di Joe Biden, dal momento che presumeva un aumento molto significativo dei fondi destinati alla US NavyMentre il budget del Pentagono aveva già raggiunto quello che molti esperti credevano fosse il tetto a più di 700 miliardi di dollari all'anno.

La US Navy, infatti, si è trovata, all'inizio dell'anno, in una situazione molto delicata, sostenuta da obiettivi irrealistici e da un budget ristretto, anche se una parte significativa della sua flotta sta giungendo a fine vita. gli incrociatori Ticonderoga e i cacciatorpediniere Arleigh Burke Flight I, e che un'altra parte della sua flotta, più moderna, risulta difficile da impiegare nel contesto del Pacifico, come la LCS. La pressione è tanto più forte sulla Marina degli Stati Uniti in quanto la flotta cinese sta vivendo una crescita molto rapida, con una media di 7 incrociatori e cacciatorpediniere e almeno 2 sottomarini consegnati ogni anno, e che riceverà entro il 2023 la prima portaerei pesante dotata di catapulte Tipo 003 attualmente in costruzione. Inoltre, l'ascesa tecnologica della Marina degli Stati Uniti su quella del PLA tende ad atrofizzarsi rapidamente, e diventa sempre più rischioso scommettere sull'inesperienza dei marinai cinesi mentre si allenano a un ritmo sostenuto, soprattutto durante molte esercitazioni complesse ed estese. di assalto anfibio e guerra antinave in alto mare.

La costruzione della portaerei cinese Type 003 a Shanghai sta procedendo rapidamente e la nave potrebbe essere varata tra la fine di quest'anno e la metà del prossimo anno.

In occasione delle audizioni relative alla preparazione del bilancio 2022 del Pentagono, la Marina degli Stati Uniti ha presentato un nuovo piano di capacità al Congresso degli Stati Uniti per il periodo fino al 2050. Il nuovo documento, più realistico e più flessibile del piano proposto da Marc Esper, allora segretario alla Difesa di Donald Trump lo scorso autunno, mostra anche profondi cambiamenti di paradigma per la Marina degli Stati Uniti rispetto al dopo- Era della Guerra Fredda che sta volgendo al termine. Pertanto, l'obiettivo finale annunciato si fissa attorno a una flotta che sarà composta da 321 a 372 navi da combattimento dotate di equipaggio e da 77 a 140 navi di superficie e sottomarini autonomi e robotici. Nel dettaglio, se si conserva la flotta delle grandi portaerei, con un'alta assunzione di 11 navi come oggi, e una bassa assunzione di 9 portaerei come spesso si è detto, e che la flotta anfibia pesante rimane sullo stesso filone, con 8 a 9 portaelicotteri d'assalto (e quindi una diminuzione di volume da 2 a 3 unità delle 11 LHA di classe America previste) e da 16 a 19 navi d'assalto pesante, altri elementi videro i loro obiettivi di volume profondamente mutati.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso agli articoli di notizie, analisi e riepilogo. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti. L'abbonamento deve essere sottoscritto il il sito web di Meta-Defense

Solo fino a domenica, approfittane 20% di sconto sul tuo abbonamento annuale (pro/personale/studente) con il codice ESTATE 2021


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE