Di fronte al Congresso, l'aeronautica statunitense chiede più 15-EX, ma nessun F35A

Negli Stati Uniti, il bilancio annuale della difesa è certamente proposto dall'amministrazione in essere, ma è soprattutto deciso e scomposto dal Congresso, e non dall'esecutivo. Infatti, una volta presentato il budget del Pentagono dalla Casa Bianca, è consuetudine che le forze armate statunitensi pubblichino un elenco di richieste di finanziamenti aggiuntivi non incluse nella proposta di budget, al fine di incoraggiare i parlamentari americani a scioperare. sostenuto in determinate aree. Quest'anno non avrà deviato dalla regola, dal momento che il"L'esercito americano ha richiesto un finanziamento aggiuntivo di 5,5 miliardi di dollari", relative in particolare ad alcuni equipaggiamenti specifici, come i 5 elicotteri CH-47F Block 2 che l'esercito americano spera di vedere finanziati dal Congresso, poiché è questo stesso Congresso che aveva finanziato l'inizio della produzione di questa versione. in questo modo. La US Navy, dal canto suo, chiede finanziamenti per un secondo cacciatorpediniere A. Burke Flight III, oltre a 4 F35C e 4 CMV-22B, che rappresentano tutti quasi 2,5 miliardi di dollari in crediti aggiuntivi solo per questi elementi.

Questo “Annual Unfunded Priorities List” era diventato, dal 2012, il braccio di leva della US Air Force per rivendicare più F35A rispetto ai 48 che le erano tradizionalmente assegnati, e il Congresso aveva sempre risposto favorevolmente a questa richiesta, portando il controllo globale di 60 dispositivi. Infatti, anche quest'anno, tutti si aspettavano di vedere la richiesta di 12 F35A apparire in cima alla lista dell'Aeronautica, nonostante la recente retrocessione osservata da parte del generale Brown, suo capo di stato maggiore. , su questo argomento. Tuttavia, con sorpresa di tutti, nessun F35A aggiuntivo nell'elenco. Peggio, è l'F15-EX che compare in prima posizione, con una richiesta di 1,4 miliardi di dollari per finanziare l'acquisizione di 12 velivoli aggiuntivi, ovvero 24 Eagle II in totale per il 2022, oltre ad altre richieste relative al velivolo, tra cui 24 kit di carri armati conformi per ampliare l'autonomia.

L'USAF sta richiedendo finanziamenti per 12 ulteriori F15-EX oltre ai 12 già inclusi nella proposta di budget 2022 del Pentagono, ma nessun F35A aggiuntivo oltre ai 48 già pianificati.

Secondo lo Stato Maggiore americano, tale richiesta corrisponde alla necessità di sostituire quanto prima il 48 F15 C/D che quest'anno sarà ritirato dal servizio a causa dell'eccessiva usura. Non vi è invece alcun riferimento alla pressante necessità di sostituire la trentina F35 dai blocchi 0.5 e I di cui ha annunciato il ritiro anticipato. L'F35A compare nell'elenco dei finanziamenti aggiuntivi, ma solo per 360 milioni di dollari al fine di migliorare la manutenzione e la disponibilità del velivolo, in particolare ordinando una ventina di turboreattori F135 aggiuntivi, mentre sappiamo che la produzione di questo motore e dei suoi la durata della vita è di grande preoccupazione per i pianificatori americani di oggi.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

Abbonamento mensile a € 5,90 al mese - Abbonamento personale a € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 25 all'anno - Codice promozionale escluso -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE