Il futuro programma di caccia NGAD della US Air Force sarà l'antitesi dell'F35 (2/2)

Questo articolo fa seguito all'articolo " Il futuro programma di caccia NGAD della US Air Force sarà l'antitesi dell'F35 (1/2) »Pubblicato il 18 maggio 2021.

Durante la sua audizione davanti al Congresso degli Stati Uniti a margine della preparazione del bilancio annuale della difesa per il 2022, il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica degli Stati Uniti, Generale Brown, ha presentato il formato futuro della caccia americana per il 2030. Questo si basa su "4 +1 aerei", ovvero l'F15EX Eagle II, l'F16 Viper, l'F35A Lighting II e l'A10 Thunderbolt 2. L'F22, pilastro della superiorità aerea americana da 15 anni, non compare più in questa lista. , ed è sostituito dal primo velivolo del programma Next Generation Air Dominance, o NGAD. Frutto di una vera e propria rivoluzione concettuale nel modo di progettare un aereo da combattimento, il programma NGAD mira a sviluppare e mettere in servizio un nuovo velivolo in sostituzione del Raptor ritenuto inadatto al teatro del Pacifico e troppo complesso e costoso da mantenere, e questo in meno di 10 anni, ma anche di sviluppare un secondo velivolo, da 7 a 8 anni dopo, in una dinamica rottura con le dottrine del programma monotrasportatore e con l'assoluta e progressiva versatilità che da 50 anni plasmano tutti i programmi aeronautici militari occidentali.

Al di là di questi due aspetti già molto "innovativi" per la progettazione e il pilotaggio di un programma di difesa aeronautica, sono state definite altre 3 dimensioni complementari per consentire all'Aeronautica Militare statunitense di avere l'aeromobile di cui ha bisogno. contenere l'ascesa del potere cinese nel Pacificoe neutralizzare la minaccia che questo potere pone agli alleati degli Stati Uniti, in particolare a Taiwan.

3- Mattoni e piattaforme tecnologiche

Per progettare un nuovo programma così importante entro scadenze così brevi e con vincoli di bilancio così forti, poiché la maggior parte dei fondi destinati alla modernizzazione della flotta di caccia tattici sono catturati dal programma F35A, l'aviazione americana ha profondamente cambiato i suoi paradigmi industriali. La più importante di esse è la separazione tra lo sviluppo dei mattoni tecnologici che equipaggiano un dispositivo e lo sviluppo delle piattaforme che ne sono equipaggiate. Il programma F35 ha infatti mostrato i limiti e le derive estreme dello sviluppo congiunto di tecnologie avanzate e di una piattaforma per integrarle, creando rischi significativi in ​​termini di scadenze, controllo dei costi, ma soprattutto affidabilità. Pertanto, sebbene più di 600 F35 siano già entrati in servizio con una dozzina di forze aeree in tutto il mondo, il dispositivo non ha ancora raggiunto una maturità operativa sufficiente essere dichiarato pienamente idoneo al combattimento. Peggio ancora, i dispositivi consegnati sono in una versione degradata che non ha tutte le capacità previste e dovrà essere aggiornata, con una grande quantità di milioni di $ e un'evidente indisponibilità, nei mesi e negli anni a venire.

La base aerea di Guam ora vista dagli strateghi statunitensi come un potenziale obiettivo per i missili cinesi in caso di conflitto con Pechino

L'aeronautica americana non può più permettersi, oggi di fronte alla Cina o alla Russia, di brancolare tecnicamente come nel caso dell'F35. Questo è il motivo per cui il programma NGAD si basa su un approccio molto diverso, la piattaforma viene sviluppata solo sulla base di mattoni tecnologici esistenti e considerata affidabile. E quando saranno disponibili nuove e più avanzate tecnologie, verrà progettata e ottimizzata una nuova piattaforma per integrarle al meglio e al miglior prezzo. Questo approccio semplifica notevolmente il processo di progettazione, poiché gli ingegneri non devono anticipare le capacità che potrebbero essere disponibili in 10 o 20 anni, mentre il ritmo tecnologico è aumentato notevolmente negli ultimi anni con l'intensificarsi delle tensioni sino-americane.

Inoltre, limita la complessità dell'integrazione tecnologica, in particolare nel campo del software, poiché il numero di mattoni tecnologici presenti e futuri è più limitato e il dispositivo più specializzato. Tuttavia, l'infobesità del sistema informativo dell'F35 è oggi uno dei maggiori handicap del dispositivo, ed i tentativi di risolvere un problema generano molto spesso la comparsa di nuovi problemi, tanto complesso è il sistema. E sproporzionato. È interessante notare che questa strategia volta a separare lo sviluppo di mattoni tecnologici all'interno di programmi dimostrativi dallo sviluppo di piattaforme di combattimento, è stata al centro di una proposta di GIFAS, l'associazione che riunisce i produttori aeronautici in Francia, nel 2017 il a margine delle elezioni presidenziali. Tuttavia, e anche se il programma SCAF integra efficacemente il design di un dimostratore, rimane molto ispirato ai metodi utilizzati sui programmi Rafale, Typhoon e F35, e non separa concettualmente lo sviluppo delle tecnologie di bordo dallo sviluppo del piattaforma. -forma unica dell'altra.

4- Agilità e robustezza

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso agli articoli di notizie, analisi e riepilogo. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti. L'abbonamento deve essere sottoscritto il il sito web di Meta-Defense

Solo fino a domenica, approfittane 20% di sconto sul tuo abbonamento annuale (pro/personale/studente) con il codice ESTATE 2021


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE