Elicotteri d'attacco moderni, dall'AH64 Apache allo Z19.

Sebbene gli elicotteri fossero usati in combattimento già alla fine degli anni '40, in particolare durante la guerra di Corea, quando giocarono per la prima volta un ruolo chiave nell'evacuazione delle vittime e nelle missioni di recupero dei piloti espulsi, fu solo nel 1967 che un elicottero armato appositamente progettato per le missioni di attacco prese parte in un conflitto armato. Era l'elicottero americano Bell AH-1 Cobra dell'esercito americano della guerra del Vietnam. Da allora, l'elicottero d'attacco si è affermato come uno strumento indispensabile nell'inventario degli eserciti moderni, e il Mi-24 Hind, l'AH-64 Apache e altre Tigri hanno partecipato attivamente a molti conflitti, che vanno dall'intervento delle forze sovietiche in Afghanistan durante il primo Guerra del Golfo, dall'intervento in Libia nel 2011 alle tensioni tra Ucraina e Russia di poche settimane fa.

Veloci, manovrabili e potenti, questi dispositivi sanno come sfruttare il mascheramento del terreno per avvicinarsi al bersaglio e distruggerlo prima di ricevere una risposta. A poco a poco, hanno sostituito gli aerei di supporto aereo ravvicinato in molti eserciti. Con l'arrivo di nuove munizioni, come le munizioni vaganti, e nuovi sensori e strumenti di comunicazione, i moderni elicotteri da combattimento vedranno le loro prestazioni espandersi ulteriormente negli anni a venire, per continuare a rappresentare una componente chiave di combattimento aereo.

AH-64E Apache (Boeing - Stati Uniti)

Con tutto il dovuto onore, questo pannello ha dovuto iniziare con il re indiscusso di questa categoria di velivoli, il Boeing AH-64 Apache, che oggi rimane l'elicottero da combattimento occidentale più prodotto al mondo, con 2400 unità, cedendo di poco solo al sovietico Mi-24 che culmina con 2650 aerei prodotti. Tuttavia, inizialmente, l'Apache non avrebbe mai dovuto vedere la luce del giorno. Infatti, non è stato sviluppato su richiesta dell'esercito americano come parte del suo super programma BIG 5 nel 1972, dopo l'abbandono del programma AH-56 Cheyenne, mentre l'aviazione americana ha preso parte allo sviluppo dell'A10 Thunderbolt II e del US Marines Corps the Harrier II, lasciando l'esercito americano isolato per sviluppare la propria ala rotante. La competizione ha visto il prototipo Bell YAH-63 confrontarsi con l'Hughes YAH-64, quest'ultimo vincente in quasi tutte le aree a scapito del suo concorrente. La pre-produzione dell'Apache iniziò nel 1981, e i primi dispositivi arrivarono in Europa nel 1984, al culmine della crisi euromissile.

Un AH-64E dell'esercito americano che spara un razzo Hydra da 70 mm. Notare il radar millimetrico AN / APG-78 Longbow sull'albero sopra il rotore.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

Abbonamento mensile a € 5,90 al mese - Abbonamento personale a € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 25 all'anno - Codice promozionale escluso -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE