No, il contratto egiziano Rafale non minaccia i contribuenti francesi

Dall'annuncio della firma diun nuovo contratto per l'acquisizione di 30 aerei Rafale da parte dell'Egitto per 4 miliardi di euro, si sta diffondendo un malinteso sui social, basato in parte su un'errata interpretazione della situazione da parte di alcuni media francesi e di AFP, secondo cui questo contratto potrebbe in ultima analisi minacciare i contribuenti francesi, dal momento che lo Stato francese garantiva l'85% del importo preso in prestito dal Cairo da banche francesi in un prestito di 10 anni per finanziare l'operazione. Come vedremo in questo articolo, non solo non c'è alcun motivo oggettivo per anticipare un default da parte dell'Egitto, ma soprattutto, anche se ciò dovesse accadere, in nessun momento il contribuente francese dovrà essere chiamato bilanciare i conti pubblici su questo tema.

Prima di tutto, è importante ricordare che questo nuovo contratto non è l'unico contratto sugli armamenti che vincola Francia ed Egitto. In particolare, nel 2015, il Paese è stato il primo cliente export del velivolo francese, avviando una dinamica che oggi rende il Rafale il velivolo da combattimento della sua generazione il più esportato al mondo con 144 unità ordinate, dove il Typhoon europeo allinea 123 ordini di esportazione; il F / A 18 Super Hornet e la sua versione di guerra elettronica EA-18 Growler 119 controlla; gli ordini F16 Block 70/72 Viper 129; lo svedese Gripen, tutte le versioni combinate, 98 ordini; e gli ordini russi Su35 64. Inoltre, il Cairo ha ordinato 3 anni fa l'ammodernamento del suo 24 Rafale allo standard F3R e Naval Group sta attualmente completando la costruzione di 4 corvette Gowind 2500, dopo che il paese ha acquisito le 2 BPC Mistral inizialmente costruite per la Russia e una fregata FREMM. Tuttavia, ad oggi, il Cairo ha onorato tutti i suoi impegni finanziari, e il presupposto che non lo farà riguardo a questo nuovo contratto semplicemente non ha alcun fondamento.

L'Egitto ha acquisito la fregata FREMM Tahya Misr nel 2015 dalla Francia insieme ai due BPC Mistral e una flotta di 24 aerei Rafale.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

Abbonamento mensile a € 5,90 al mese - Abbonamento personale a € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 25 all'anno - Codice promozionale escluso -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE