La Marina degli Stati Uniti vuole armare e specializzare rapidamente la sua nave da combattimento Littoral

Alla fine degli anni '90, due ufficiali della US Navy, il Vice-Ammiraglio Art Cebrowski e il Comandante Wayne Hughes, svilupparono il concetto di "Streetfighter", una nave da combattimento leggera (1000 tonnellate), ben armata, manovrabile ed economica (meno di $ 100m per unità), per sostituire vantaggiosamente parte della flotta di fregate OH Perry e anche alcuni cacciatorpediniere nell'inventario della flotta statunitense. Queste navi compensavano il loro basso tonnellaggio con il loro numero e avevano lo scopo di soddisfare le esigenze di dispiegamento della Marina degli Stati Uniti, in particolare nelle aree a bassa e media intensità. Questo concetto si è rapidamente evoluto verso la definizione di un nuovo tipo di nave, la Littoral Combat Ships, certamente più pesante, ma più versatile, grazie a un sistema di capacità modulari a bordo su richiesta della nave.

Il resto lo sappiamo. Lo sviluppo del programma LCS, delle sue due classi LCS Freedom e LCS Independance, e questo famoso approccio modulare incontrarono enormi difficoltà, portando le autorità militari statunitensi ad abbandonare questo concetto e costruire solo navi debolmente armate con capacità operative ridotte. affidabilità. Diverse volte la US Navy ha tentato di porre fine al programma, ma i senatori statunitensi, per i quali rappresentava molti posti di lavoro e un'attività economica politicamente critica, hanno ripetutamente forzato la mano del Pentagono, costringendo il Pentagono a comandare e ordinare efficacemente finanziare la costruzione di 35 navi. Ma se, all'inizio degli anni 2010, la Marina degli Stati Uniti poteva ancora permettersi di spendere fondi e personale significativi a causa della sua supremazia navale, della rapidissima ascesa della flotta cinese e del rinnovo delle capacità della flotta russa, ora richiede per trovare un impiego operativo per queste navi, come recentemente ha fatto con i cacciatorpediniere di classe Zumwalt.

Nonostante siano progettati per la velocità, gli LCS di classe Freedom hanno mostrato una notevole fragilità del loro innovativo sistema di propulsione, costringendo la US Navy a sospendere la loro consegna fino a quando il produttore non potrà garantirne il corretto funzionamento.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". I “Brèves” sono accessibili gratuitamente da 48 a 72 ore. Gli abbonati hanno accesso agli articoli in Breve, Analisi e Sintesi integralmente. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- sottoscrivi-voi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE