Dopo Taiwan, la Marina cinese cerca di intimidire il Giappone

Chiaramente, Pechino sembra molto desiderosa di mostrare la sua potenza navale appena acquisita ai suoi vicini, e specialmente a coloro che non si accovacciano abbastanza per soddisfare le ambizioni della superpotenza indo-pacifica. Infatti, dopo averlo fatto aumentato il numero delle principali esercitazioni navali nei pressi dell'isola di Taiwan, ora è il turno del Giappone di trarre vantaggio dal dispiegamento delle forze della flotta cinese, in questo caso con Liaoning Aircraft Carrier Carrier Strike Group si schiera di nuovo nello stretto di Miyako, e alla periferia dell'isola di Diaoyu (nome cinese) nell'arcipelago Senkaku, che Pechino contesta come appartenente a Tokyo.

Questo dispiegamento di forze avviene quando le autorità giapponesi hanno recentemente assunto posizioni più ferme nei confronti di Pechino, in autorizzando le forze statunitensi a utilizzare le loro basi sul suolo giapponese intervenire a sostegno delle forze taiwanesi in caso di tentata invasione guidata da l'Esercito popolare di liberazione. Fino ad ora, le autorità giapponesi avevano sempre seguito una politica neutrale nei confronti di Pechino, basata sugli accordi reciprocamente vantaggiosi di co-sfruttamento delle risorse ittiche e minerarie dell'arcipelago Senkaku, negoziati a suo tempo da Deng Xiaoping e dal giapponese Il primo ministro Takeo Fukuda alla fine degli anni '70.

Nonostante le affermazioni comuni sulle isole Senkaku, Deng Xiaoping e il primo ministro Takeo Fukuda costruirono un'intesa reciprocamente vantaggiosa su questo tema nel 1978, che durò per molti anni, prima che le posizioni di Pechino si irrigidissero nei primi anni 2000 e 2010.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

Abbonamento mensile a € 5,90 al mese - Abbonamento personale a € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 25 all'anno - Codice promozionale escluso -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE