Una Maskirovka è in arrivo per le tensioni russo-ucraine?

Reso popolare dall'eccellente "Tempesta rossa" di Tom Clancy e Larry Bond, autore dell'altrettanto eccellente simulazione di guerra navale Harpoon, la Maskirovka è un'operazione di intelligence volta a creare da zero un casus belli che giustifichi il legittimo impegno delle forze. Il romanzo che descrive un ipotetico conflitto tra l'Unione Sovietica e la NATO sullo sfondo di una crisi energetica, presenta uno scenario evoluto riguardante questa Maskirovka sovietica, destinata a mobilitare la popolazione attorno a un attacco contro la NATO a seguito di un attacco rivolto alle élite del Partito Comunista , così chiamato dai servizi segreti tedeschi, mentre allo stesso tempo gli eserciti erano in fase di intensa preparazione e la popolazione era condizionata da una grande quantità di propaganda, al fine di aumentare la sua sfiducia nei confronti della Repubblica federale di Germania presentata come depositario dell'ordine dei Cavalieri Teutonici dal nazismo.

Era solo un romanzo, ovviamente. Eppure i meccanismi descritti assomigliano, per molti versi, alle dinamiche in atto in Russia oggi nei confronti dell'Ucraina. Mentre ilIl presidente Zelensky e lo stato maggiore ucraino si rifiutano ostinatamente di rispondere alle provocazioni guidato dalle forze indipendentiste del Donbass, il discorso del Cremlino, ma anche delle sue farmacie, è ora destinato a essere più offensivo. Così ha detto Nikolai Patrushev, il segretario del Consiglio di sicurezza nazionale russo Kiev ei suoi servizi segreti si stavano preparando a condurre operazioni di sabotaggio e attacchi in Crimea affidandosi alla minoranza tartara della penisola per realizzare queste operazioni di destabilizzazione. Può, quindi, che le autorità ucraine siano diventate, dopo 6 anni di resilienza, completamente stupide e suicide al punto da decidere di condurre tali operazioni in Crimea anche se un ottavo dell'esercito russo è ammassato nei suoi confini?

Dopo Sergei Ryabkov e Dmitry Peskov, tocca a Nikolai Patrushev, segretario del Consiglio di sicurezza nazionale russo e vicino a Vladimir Putin, occupare la scena mediatica per coinvolgere l'Ucraina in un presunto tentativo di attacco in Crimea.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Ogni giorno almeno un articolo è pubblicato su Meta-Defense con un accesso gratuito da 24 a 48 ore. Nella sezione "Articoli da non perdere" sono inoltre disponibili 3 articoli in consultazione gratuita. Gli altri articoli sono riservati agli abbonati. Gli articoli pubblicati nella sezione "Guarda" sono riservati agli abbonati professionisti.

Abbonamento mensile a € 5,90 al mese - Abbonamento personale a € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 25 all'anno - Codice promozionale escluso -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE