Israele rivendica l'attacco al cargo iraniano MV Saviz in risposta agli attacchi iraniani

Il 25 marzo, la Lori, una nave portacontainer battente bandiera israeliana, è stata colpita da un missile iraniano nel Mar Arabico, senza causare feriti o vittime. È in risposta a questo nuovo attacco alle sue navi mercantili che lo stato ebraico ha organizzato l'attacco al cargo iraniano MV Saviz, nave identificata da diversi mesi dai servizi segreti americani come piattaforma di azione navale per le Guardie rivoluzionarie iraniane. Secondo le informazioni comunicate dal New York Times citando un funzionario americano, i servizi israeliani avrebbero posizionato una mina navale sotto la linea di galleggiamento della nave prima di farla esplodere alle 7:30 ora locale, non senza aver preventivamente avvisato gli Stati Uniti al fine di consentire al gruppo di attacco della portaerei della portaerei Eisenhower di s 'allontanarsi dalle valutazioni iraniane evitando così qualsiasi atto di ritorsione con conseguenze potenzialmente drammatiche.

Il resto dell'articolo è riservato agli abbonati professionisti.

LA Veglia è un nuovo servizio per gli abbonati professionali a Meta-Difesa che consente di estendere la visibilità delle notizie quotidiane sulla Difesa, ma i cui argomenti sono troppo limitati per dare origine alla stesura di un articolo "Notizie" o " Magazine ".
Per ulteriori informazioni su questa offerta, clicca qui

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE