Revisione strategica: il Regno Unito guarda al Pacifico e rafforza la sua forza deterrente

Il governo britannico di Boris Johnson ha presentato, il 16 marzo, la prima parte della sua revisione strategica integrata, che delinea la traiettoria di difesa della Gran Bretagna per gli anni a venire. Londra ha ovviamente scelto una strategia volontaria che rompe con quella applicata dalla fine della Guerra Fredda, per affrontare le sfide strategiche che stanno emergendo in tutto il mondo. Questa prima parte tratta i principali assi strategici che saranno i pilastri dell'evoluzione degli obiettivi e dei mezzi destinati alle forze armate di Sua Maestà nei prossimi anni. La seconda parte, presentata la prossima settimana, specificherà i compromessi tecnologici e industriali che verranno fatti per dare sostanza a questa strategia.

Questa nuova revisione strategica è davvero un importante allontanamento dai suoi predecessori, in più di un modo. In primo luogo, Londra ora designa i suoi potenziali avversari per nome e costruisce la sua strategia per affrontarli. Pertanto, la Russia è chiaramente identificata come l'avversario militare più probabile, mentre la Cina, se è anche qualificata come potenziale avversario, gode di una considerazione speciale per la sua grande influenza economica e il suo ruolo decisivo per quanto riguarda le questioni della lotta al riscaldamento globale, ad esempio. . Tuttavia, la risposta che Londra intende fornire a queste due minacce differisce notevolmente da quella implementata in passato.

La Royal Navy riceverà nei prossimi anni 8 fregate pesanti Tipo 026, ma anche 5 fregate medie Tipo 31 e probabilmente altre 5 fregate medie Tipo 32 antisommergibili

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso agli articoli di notizie, analisi e riepilogo. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti. L'abbonamento deve essere sottoscritto il il sito web di Meta-Defense


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE