La Royal Navy vuole una catapulta e ferma i fili sulle sue portaerei

Da quando la portaerei HMS Bulwark è entrata in servizio nel 1959, la Gran Bretagna non ha più progettato portaerei dotate di catapulte e trefoli stopper, in grado di implementare i tradizionali velivoli ad ala fissa a bordo. Con l'arrivo dell'Harrier e del Sea Harrier con decollo e atterraggio corto o verticale, la marina britannica ha infatti scelto di progettare portaerei dotate di trampolini, certamente meno efficaci, ma anche molto meno costose delle loro controparti dotate di catapulte , come le portaerei francesi di classe Clemenceau, o il loro successore, la portaerei nucleare Charles de Gaulle.

Le ultime due portaerei britanniche, HMS Queen Elizabeth e HMS Prince of Wales non sono eccezioni. Queste navi di oltre 280 metri per 65.000 tonnellate possono operare fino a cinquanta aeromobili, tra cui il successore del Sea Harrier, l'F35B Lighting 2, anch'esso in grado di decollare e atterrare verticalmente o su brevi distanze, in particolare utilizzando il trampolino di lancio. che completa il ponte di volo inclinato della nave britannica. In queste condizioni, può sembrare sorprendente che la Royal Navy ha deciso di installare un sistema di catapulta e stopper sui suoi due gioielli. Eppure questo è ciò che un articolo pubblicato da Quotidiano britannico The Telegraph, aggiungendo che l'obiettivo era installare questo dispositivo su una delle navi entro il 2023.

Il numero di F35B a disposizione della Royal Air Force sembra essere stato ridotto a 48 velivoli, un calo di oltre il 60% rispetto al formato inizialmente previsto, al fine di concentrare le risorse disponibili sul programma Tempest.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE