Per proteggere Taiwan, gli Stati Uniti possono contare sull'alleato giapponese?

Il Giappone è oggi senza dubbio uno degli alleati più fedeli degli Stati Uniti nel Pacifico, e le forze americane mantengono permanentemente circa 50.000 uomini nell'arcipelago giapponese, inclusa la 7a flotta con base a Yokosuka, la 3a Marines Forza di spedizione sull'isola di Okinawa e 130 jet da combattimento dell'aeronautica militare statunitense sulle basi aeree di Misawa e Kadena. Il governo giapponese contribuisce ai costi del dispiegamento americano, versando ogni anno più di 4 miliardi di dollari al tesoro statunitense. Tuttavia, in caso di conflitto tra gli Stati Uniti e la Cina, ad esempio per un attacco cinese all'isola di Taiwan alleata con gli Stati Uniti, quale sarebbe la posizione di Tokyo e gli Stati Uniti potrebbero continuano a utilizzare l'infrastruttura giapponese come fanno oggi, a rischio di coinvolgere il Giappone in questo conflitto?

Il resto dell'articolo è riservato agli abbonati professionisti.

LA Veglia è un nuovo servizio per gli abbonati professionali a Meta-Difesa che consente di estendere la visibilità delle notizie quotidiane sulla Difesa, ma i cui argomenti sono troppo limitati per dare origine alla stesura di un articolo "Notizie" o " Magazine ".
Per ulteriori informazioni su questa offerta, clicca qui

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE