L'APL innova nella sua comunicazione di reclutamento

Se c'è un settore in cui l'Esercito popolare di liberazione ha un vantaggio decisivo rispetto ai suoi omologhi occidentali, è quello del reclutamento e, più in generale, della comunicazione con la popolazione civile. Certo, un governo autoritario come quello di Pechino facilita l'accesso ai media, tutti di proprietà dello Stato. Pertanto, APL ha il proprio canale televisivo, il 7° canale nazionale o CCTV-7. Tuttavia, non si limita a sfruttare semplicemente il suo vantaggio, in particolare con una popolazione di 1,4 miliardi di abitanti e 105 milioni di giovani tra i 20 e i 29 anni, né delle sue strutture mediatiche, e non esita...

Leggi l'articolo

Forze statunitensi in Medio Oriente in allerta per paura di ritorsioni iraniane

Dopo Israele, e senza troppe sorprese, è il turno delle forze armate americane posizionate nel Golfo Persico e nelle vicinanze di essere messe in allerta. Secondo le confidenze di un funzionario americano raccolte dal sito Politico.com, infatti, gli Stati Uniti avrebbero rilevato intriganti segnali di allarme legati alla preparazione degli attacchi iraniani, in particolare da parte delle milizie iraniane presenti in Iraq. Il Pentagono sembra prendere molto sul serio queste minacce, siano esse una rappresaglia per l'assassinio dello scienziato nucleare iraniano Mohsen Fakhrizadeh nella periferia di Teheran da parte di un gruppo armato apparentemente ben addestrato e preparato, attacco attribuito dall'Iran al Mossad...

Leggi l'articolo

Gremlins, la "portaerei volante" della DARPA, lotta

I droni leggeri rappresentano una questione tattica decisiva nel combattimento di domani, e il numero di programmi volti a progettare queste piccole macchine volanti destinate alla ricognizione o all'attacco sono in aumento in tutti gli eserciti. Ma questi droni leggeri soffrono di una grande debolezza, la loro autonomia relativamente bassa, che ne limita l'uso oggi alle linee di ingaggio. Il programma GREMLINS dell'agenzia per l'innovazione del Pentagono, DARPA, mira proprio a risolvere questa quadratura del cerchio, consentendo di far sganciare piccoli droni volanti ma anche recuperarli in volo da un aereo, in questo caso un C-130 Hercules che funge da Gigogne aereo. Essere considerato un…

Leggi l'articolo

La Casa Bianca vuole triplicare i finanziamenti per la costruzione navale della Marina americana

Nonostante sia a poche settimane dalla sua partenza dalla Casa Bianca, Donald Trump non è pronto a rinunciare alle sue prerogative presidenziali, in un calcolo politico ovvio, ma che non manca di fondamenta. Pertanto, uno degli impegni della campagna presidenziale del 2016 era quello di avere, nel 2030, una flotta di 350 navi da guerra, di cui oggi ne ha solo 297. visto e procrastinazione del budget, questo progetto ha davvero preso forma solo pochi mesi fa, nella forma di un nuovo piano per rafforzare la US Navy chiamato Navy 2045, che...

Leggi l'articolo

L'Indonesia vuole costruire una forza aerea di 170 combattenti nei prossimi anni

Negli ultimi mesi, la strategia di acquisizione e comunicazione dell'Indonesia per i programmi di difesa è stata percepita a dir poco caotica. Infatti, il Paese, che oggi ha una forte flotta di una quindicina di caccia russi Su-27 e Su-30, una trentina di F-16 americani e una quarantina di FA-50 sudcoreani e britannici Hawk, ha avviato trattative a tutto campo per modernizzare quest'ultimo: qui 11 Su-35 con Mosca, lì 15 Eurofighter Typhoon di seconda mano con l'Austria, F16 o F35 con gli Stati Uniti e recentemente 36 o 48 Rafale con la Francia. Questi annunci sono stati...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE