Il Corpo dei Marines degli Stati Uniti vuole munizioni vaganti leggere nelle unità di fanteria

Durante la seconda guerra mondiale, tutte le compagnie di fanteria americane avevano una squadra di mortai da 60 mm, destinati a fornire supporto di artiglieria a corto raggio quando necessario. I miglioramenti nelle tecnologie di comunicazione e nella portata dei suoi sistemi di artiglieria tradizionali hanno gradualmente eliminato questa pratica. Tuttavia, e nonostante l'arrivo di missili anticarro di fanteria, come il Javelin, il quartier generale del Corpo dei Marines ora crede che le sue unità necessitino di un aumento della propria potenza di fuoco. Piuttosto che tornare a 60 mortai, e come le forze israeliane, il Corpo cerca oggi di farlo acquisire munizioni vagabonde leggere che agiscono in sciami per questa funzione.

Va detto che le munizioni vaganti hanno ampiamente dimostrato la loro efficacia negli ultimi mesi, in particolare durante il conflitto del Nagorno-Karabakh, durante il quale Harop, Harpy e Defender-1 di fattura israeliana implementati dalle forze azere hanno decimato i veicoli blindati, le difese antiaeree ei punti di appoggio delle forze armene di fronte a loro, senza che queste ultime avessero potrebbe vendicarsi. Solo l'inizio del maltempo, a partire da metà ottobre, ha permesso di ridurre la pressione che queste munizioni vaganti esercitano sui difensori armeni. Il bilancio esatto di questi scioperi è ancora impreciso, soprattutto perché le cifre sono sottostimate o esagerate da entrambe le parti a seconda dei casi, ma non c'è dubbio che questi sistemi d'arma abbiano svolto un ruolo importante nel la vittoria azera questo autunno.

Le munizioni mobili Switchblade 300 sono state testate dalle forze speciali statunitensi durante il conflitto in Afghanistan a partire dal 2013, con risultati eccellenti.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a € 4,95 al mese o € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 18,00 al mese o € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 2,5 al mese o € 25 all'anno - Escluso codice promozionale -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE