La Polonia si allinea con la Germania nel rifiuto dell'autonomia strategica europea

Dire che oggi le autorità polacche sono atlantiste è un eufemismo. In effetti, Varsavia ha quasi sistematicamente privilegiato l'acquisizione di attrezzature per la difesa di progettazione americana negli ultimi anni, ignorando altrettanto sistematicamente le proposte dei suoi partner europei. Durante il mandato del presidente Trump, i legami tra Varsavia e Washington si sono rafforzati, al punto che le autorità polacche, per lusingare l'ego sovradimensionato del presidente americano, si sono offerte di chiama la base "Fort Trump" dove possibile ulteriori truppe americane potrebbero essere dispiegate sul suolo polacco.

Allo stesso tempo, le autorità polacche hanno sempre respinto con forza le iniziative europee, ed in particolare francesi, miranti a sviluppare un'autonomia strategica europea, e quindi a conferire al vecchio continente un'indipendenza rafforzata, sia nella capacità di assumere se necessario la propria difesa, sia in quella di interpretare in piena indipendenza gli eventi internazionali, senza deve allinearsi automaticamente alla posizione degli Stati Uniti. Queste posizioni quasi antagonistiche tra Varsavia e Parigi hanno dato luogo a scambi ai limiti della correzione diplomatica. all'ultimo vertice della NATO a Londra.

Il presidente francese si è trovato molto isolato durante il vertice NATO di Londra nel 2019

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE