MBDA inizia lo sviluppo del missile MLP che equipaggerà gli elicotteri francesi Tiger

L'attesa è stata lunga, ma lo sviluppo del futuro Missile Longue Range, o MLP, che sostituirà i missili anticarro Hellfire che equipaggiano il Tigre HAD, è stato ufficialmente lanciato il 13 novembre a Bourges dal Missile europeo MBDA in presenza di il Ministro delle Forze Armate, Florence Parly. La fase di sviluppo durerà 5 anni e il nuovo missile anticarro equipaggerà gli elicotteri Tigre HAD e Tigre 3 dell'aviazione leggera dell'esercito francese dal 2028. In totale vengono ordinati 500 missili MLP / MHT. dal Ministero delle Forze Armate.

Comme l'MMP è entrato in servizio nel 2017 negli eserciti francesi, l'MLP è un missile NLOS, cioè in grado di essere lanciato senza una linea di vista diretta dal bersaglio. Il missile è infatti dotato di un cercatore in grado di catturare un bersaglio "al volo", consentendo all'elicottero di lancio di rimanere sotto la protezione del terreno quando spara, e quindi di non essere esposto a fuoco di rappresaglia. Questo punto è diventato cruciale oggi con la proliferazione di sistemi antiaerei a corto raggio che rappresentano una minaccia mortale per gli elicotteri da combattimento, come hanno dimostrato gli impegni nel Donbass o nel Nagorno-Karabakh.

Numerosi video che mostrano attacchi missilistici SPIKE sono stati diffusi su Internet e sui social media dalle forze azere durante il conflitto del Nagorno-Karabakh

Tuttavia, e in accordo con gli impegni degli eserciti francesi, il missile anticarro rimarrà, per tutta la durata del volo, sotto il controllo dell'equipaggio del Tiger, collegato al velivolo da una fibra ottica che rimanda un segnale video e che consente di pilotare il missile, e in particolare per designare o vietare obiettivi, come avviene oggi con l'MMP. Parliamo qui di "man in the loop", nel senso che la traiettoria del missile rimarrà sotto il controllo della decisione umana, in modo da evitare o limitare i danni collaterali.

Le prestazioni del missile non sono naturalmente molto dettagliate nella comunicazione fatta durante l'annuncio. Sembra che sarà equipaggiato con un raggio di 8-10 chilometri, una carica militare con più effetti e, come dicevamo, un feedback video attivo giorno e notte. Il lanciatore dotato di 4 missili raggiungerà solo i 200 chilogrammi, permettendo così di equipaggiarne velivoli meno potenti del Tiger, e quest'ultimo di mantenere un'ottima manovrabilità anche armato dei suoi 8 antimissili. carri armati, pur beneficiando di un minor consumo di carburante, fattore determinante per le operazioni militari.

L'MLP / MHT condivide un DNA comune con l'MMP già in servizio negli eserciti francesi. Notare la fibra ottica distribuita al lancio.

Notiamo, tuttavia, che il missile francese mostrerà una portata significativamente inferiore a quella del suo principale concorrente, l'israeliano SPIKE NLOS, la cui portata è annunciata a 25 km. Questo missile in particolare ha dato un vantaggio decisivo, accanto al Munizioni vagabonde israeliane come l'Harop, agli eserciti azerbaigiani durante il conflitto in Nagorno-Karabakh, distruggendo un certo numero di carri armati armeni, nonché sistemi antiaerei e di artiglieria. Inoltre, il Molto probabilmente le tigri tedesche trasporteranno questo nuovo missile israeliano negli anni a venire, la Germania sarà al centro del programma Eurospike in collaborazione con lo stato ebraico.

comunque, ilAviazione leggera dell'esercito La Francia predilige il mascheramento di campo e il volo tattico, campo in cui è diventata esperta, agli ingaggi a lunga distanza, favoriti dagli anglosassoni, permettendo infatti ai suoi aerei di essere molto più vicini alla zona esporsi. Inoltre, il rapido aumento della gamma di sistemi antiaerei come il Pantsir SM, che sarà in grado di ingaggiare bersagli a 40 km contro i 20 di oggi, tende a convalidare l'approccio adottato dagli eserciti francesi. Soprattutto, MLP è parte integrante di Sistema Tiger 3, connesso in particolare al Sistema Informativo di Programma SCORPION così come il sistema di comunicazione MUM-T dei droni da ricognizione, che consente l'uso del sistema d'arma sotto forma di un impegno collaborativo avanzato.

L'MLP è stato inizialmente presentato congiuntamente all'MMP nel 2011 da MBDA al Paris Air Show. Ci sono voluti più di 9 anni per lanciare effettivamente il programma.

Possiamo tuttavia rimpiangere che ci sia voluto così tanto tempo per lanciare il programma MLP, noto anche come MHT per High Frame Missile. L'annuncio iniziale, infatti, è stato fatto nel 2011 da MBDA, in concomitanza con quello riguardante l'MMP, i due missili che condividono molti aspetti tecnologici. Potrebbe quindi essere diventato la punta di diamante della versione Support and Destruction degli elicotteri ALAT Tiger, invece degli americani Hellfires. È probabile che con la coppia MMP e MLP, MBDA France avrebbe potuto vincere in alcune competizioni europee da quando vinse gli israeliani, avendo lo SPIKE sostituito in molti eserciti i missili MILAN e HOT.

Infine, si nota che la comunicazione ministeriale e industriale attorno al programma ne evidenzia la dimensione economica e sociale, con 350 posti di lavoro diretti assicurati per 5 anni durante la fase di sviluppo e 250 durante i 10 anni di produzione. Queste cifre ci dicono che in totale il programma MLP genererà 350 milioni di euro di entrate sociali e fiscali per il bilancio dello Stato e gli consentirà di risparmiare 250 milioni di euro in benefici sociali, ovvero 450 milioni di euro in più. -valori di bilancio. Come promemoria, il programma MMP ha un'impronta di bilancio totale di 700 milioni di euro per 400 stazioni di fuoco e 1750 missili nel periodo 2011-2025, sviluppo incluso. Il budget per lo sviluppo e la produzione del 500 MLP / MHT sembra essere più o meno equivalente.

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE