La Svizzera mantiene a malapena la sua flotta di caccia

Nonostante i sondaggi che ha dato un netto vantaggio ai partigiani dell'ammodernamento della flotta da combattimento della Confederazione Elvetica, il referendum che si è tenuto questa domenica 27 settembre ha quasi messo fine alle speranze delle forze aeree del Paese. Infatti, se il "Sì" è stato finalmente mantenuto, si tratta solo di una strettissima maggioranza del 50,1%, la mozione favorevole avendo ottenuto solo 8.670 voti in più, su 3,2 milioni di voti espressi, rispetto alla mozione contraria. A causa di questo gap particolarmente ridotto, è probabile che gli oppositori di questo provvedimento, primo fra tutti il ​​Partito Socialista Elvetico che propone in alternativa una soluzione basata su trainer M346 italiani meno costosi, cercheranno di le 100.000 firme necessarie per innescare una nuova votazione e far deragliare la continuazione del programma.

Le autorità federali potranno ora proseguire il programma Air 2030, che consiste in un programma per l'acquisizione di almeno 40 moderni aerei da combattimento in una busta non superiore a 6 miliardi di franchi svizzeri (5,6 Miliardi di euro / 6,5 miliardi di dollari) e un programma di 2 miliardi di franchi per l'acquisizione di un nuovo sistema di difesa aerea. 4 dispositivi sono ancora in corsa per la sostituzione di F5 e F18 dell'Aeronautica Militare Svizzera, l'Eurofighter Typhoon proposto dalla Germania, il Dassault Rafale proposto dalla Francia, il Boeing F / A 18 E / F Super Hornet e il Lockheed-Martin F-35A Lightning 2 proposto dagli Stati Uniti. Il sistema Patriot di Raytheon è opposto al sistema franco-italiano SAMP / T Mamba per la componente antiaerea.

Eurofighter Typhoon e Dassault Rafale gareggiano entrambi per sostituire l'F5 e l'F18 dell'Aeronautica Militare Svizzera

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


ScaricaloApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE