La vulnerabilità delle petroliere preoccupa l'aviazione americana

Non ci sono cacciatori senza navi di rifornimento! Questa frase "No fighters Without Tankers" riassume da sola una delle principali dottrine dell'aeronautica americana negli ultimi 60 anni. Con la guerra del Vietnam, infatti, gli Stati Uniti, e in particolare l'Aeronautica militare americana, hanno compreso il ruolo determinante di questi dispositivi, ma anche degli aerei dell'intelligence elettronica o degli aerei da guardia aerea, da impiegare nel modo più efficace. possibile forza aerea. Oggi, la sola US Air Force gestisce 614 velivoli appositamente dedicati al rifornimento in volo, che rappresenta il 77% di tutti gli aeromobili di questo tipo nel mondo.

Ma per poter sfruttare i suoi aerei di appoggio, ed in particolare i suoi refueller, è fondamentale ottenere l'assoluta padronanza del cielo, sia nei confronti dei caccia avversari, sia dei suoi sistemi di terra. aria a lungo raggio. Tuttavia, l'arrivo di nuovi aerei russi come il Su-35 e il Su-57, o cinesi come il J-16 o il J-20, nonché nuovi missili aria-aria e terra-aria a lungo raggio, costituisce ora una minaccia molto significativa per le petroliere americane. E come rileva Will Roper, lo "zar" delle acquisizioni dell'aeronautica americana come viene sempre più spesso indicato dalla stampa specializzata d'oltreoceano, perdere un aereo cisterna significa anche perdere il potenziale della petroliera. dispositivi di combattimento che dovevano fare rifornimento lì. Da un moltiplicatore di forza, una nave da rifornimento abbattuta diventerebbe quindi un divisore di forze, il peggior incubo delle strategie militari.

Il missile aria-aria R37M russo a lunghissimo raggio è progettato per colpire bersagli fino a 400 km di distanza, anche se oggi in Russia non esiste un sistema di rilevamento e guida aereo in grado di operare ad alte distanze. tale distanza. È comunque una vera minaccia per gli aerei di supporto della NATO.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Ogni giorno almeno un articolo è pubblicato su Meta-Defense con un accesso gratuito da 24 a 48 ore. Nella sezione "Articoli da non perdere" sono inoltre disponibili 3 articoli in consultazione gratuita. Gli altri articoli sono riservati agli abbonati. Gli articoli pubblicati nella sezione "Guarda" sono riservati agli abbonati professionisti.

Abbonamento mensile a € 5,90 al mese - Abbonamento personale a € 49,5 all'anno - Abbonamento professionale a € 180 all'anno - Abbonamento studenti a € 25 all'anno - Codice promozionale escluso -


Scarica il fileApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE