Gli indiani Rafales devono preoccupare molto la Cina ...

da l'arrivo alla base aerea di Ambala dei primi 5 aerei da combattimento Rafale sui 36 ordinati dall'India alla Francia, la stampa cinese ha costantemente presentato l'aereo come incapace di affrontare il J-20 cinese, in avvicinamento e con Argomenti poco credibili, basati sul "gap generazionale" tra i due velivoli. Ma ovviamente il soggetto sta diventando l'ossessione dei comunicatori militari di Pechino, che si sono spinti fino a organizzare una "dimostrazione di forza" del suo nuovo velivolo per "evidenziare" la sua superiorità sui nuovi velivoli della «Indian Air Force.

Infatti, secondo il sito statale in lingua inglese globaltimes.cn, l'Aeronautica Militare dell'Esercito Popolare di Liberazione ha organizzato un'esercitazione che consente a un velivolo di nuova generazione del Wang Hai Air Group di confrontarsi simultaneamente con un "gran numero" di velivoli della generazione precedente, pubblicando un punteggio "netto" di 17 vittorie aeree senza alcuna sconfitta. E per rimarcare gli spiriti, si specifica che il pilota del velivolo di nuova generazione era un “giovane pilota” che aveva a disposizione solo cento ore di volo su questo modello. Essendo il gruppo aereo Wang Hai passato il J-20 lo scorso anno, la designazione del modello dell'aereo in questione è ovviamente senza dubbio. Per la stampa cinese, questo esercizio dimostra senza il minimo dubbio che il J-20 è un aereo molto superiore al Rafale, poiché anche l'aereo indiano è un aereo di generazione precedente a quello del J20, e quindi è impossibile "fare il peso" di fronte alla meraviglia tecnologica cinese, qualunque cosa dicano gli stessi indiani, che naturalmente sostengono il contrario.

Il J20 cinese non è mai stato confrontato con dispositivi occidentali durante gli esercizi. I sessanta velivoli costruiti restano concentrati sul suolo cinese, e solo molto raramente si avventurano oltre il territorio terrestre del Paese, probabilmente per paura di perdere un ordigno o di rivelarne troppo. Raffica

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


ScaricaloApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE