Per rispondere alla Cina, la US Navy modificherà profondamente la struttura della sua flotta

Dopo 8 mesi di attesa, la prossima settimana il nuovo piano di costruzione navale della US Navy verrà presentato al Segretario alla Difesa statunitense Mark Esper. Non sarà altrove non uno ma tre piani, per rispondere al meglio ai compromessi politici e di bilancio che sarà condotto. Sebbene la natura e la composizione dei piani non siano state rivelate, sembra tuttavia che siano tutti e 3 basati sullo stesso paradigma, vale a dire l'aumento del volume della flotta attraverso un maggiore uso di automazione e droni navali.

Per Mark Esper, e ora ovviamente per il Pentagono, la US Navy non può più fare affidamento solo sulla sua potenza tecnologica e sulla "massa" dei suoi edifici per affrontare la sfida cinese, e dovrà farlo negli anni a venire, aumento di volume, per poter rispondere alla rapida crescita della flotta cinese. In questo senso, il rapporto annuale del Dipartimento della Difesa al Congresso di quest'anno, che aveva gettato un pavimento nella pozzanghera dichiarando che d'ora in poi la Marina cinese era "superiore" alla Marina degli Stati Uniti, basata solo sul numero di unità in servizio, è indicativo della percezione della necessità da parte dei militari americani. Perché anche se Pechino allinea 350 navi e sottomarini militari contro 292 per la US Navy, quest'ultima ha comunque un netto vantaggio in termini di potenza di fuoco complessiva e di stazza delle sue navi. Ma il dinamismo di Industria cantieristica cinese, che produce annualmente fino a 3 volte il numero di navi all'equivalenza operativa rispetto agli Stati Uniti, tende a ridurre rapidamente il divario tra le due flotte.

Tutti gli incrociatori classe Ticonderoga ancora in servizio con la US Navy sono entrati in servizio tra il 1986 e il 1994, hanno quindi un'età compresa tra 26 e 34 anni, e dovrebbero ritirarsi dal servizio tra il 2026 e il 2034, dopo 40 anni di servizio.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


ScaricaloApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE