L'Ungheria sceglie Rheinmetall Lynx in un accordo industriale globale

Il 16 agosto, il gruppo industriale tedesco Rheinmetall ha firmato un accordo globale per l'acquisizione di oltre 200 veicoli da combattimento della fanteria Lynx, nell'ambito di un contratto di produzione locale di oltre 2 miliardi di euro volto a modernizzare congiuntamente gli eserciti e l'industria della difesa del paese. Si tratta del primo cliente del blindato tedesco di nuova generazione, anch'esso ancora coinvolto la competizione Australian Land 400 Phase 3, oppure si contrappone al Redback K21 sudcoreano, per un contratto per 450 veicoli da combattimento di fanteria.

Non sono state pubblicate informazioni sull'esatta configurazione adottata dal governo ungherese, sia in termini di protezione, propulsione, apparecchiature di comunicazione o armamento. Non viene inoltre specificato che si tratti della variante KF31 da 38 tonnellate, oppure della versione pesante KF41 da 50 tonnellate. Il comunicato stampa di Rheinmetall è soddisfatto di indicare che verrà creata una joint venture tra il governo ungherese e il gruppo tedesco per realizzare il progetto, e di costruire l'impianto di assemblaggio che produrrà il veicolo blindato, che entrerà in servizio tra il 2026 e il 2027 nel Forze ungheresi.

Le forze armate ungheresi hanno anche ordinato 20 elicotteri H145M e 16 H225M da Airbus Helicopter.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE