Le forze di difesa israeliane si oppongono alla vendita di F35 agli Emirati Arabi Uniti

Secondo il sito web israeliano Haaretz, citando fonti ufficiali, il lobbismo israeliano è particolarmente attivo negli Stati Uniti per impedire che gli Emirati Arabi Uniti o qualsiasi altro stato arabo acquisiscano l'F35 sarà mantenuto, anche se alcune fonti temono che il primo ministro Netanyahu abbia acconsentito alla transazione in un accordo segreto. Dubai ha, infatti, espresso il suo interesse ad acquisire dispositivi ad alta tecnologia, come l'F35 dovrebbe essere, in più occasioni, sistematicamente incontrato il rifiuto americano condizionato dalle fortissime pressioni politiche dei circoli ebraici americani e dei loro alleati. . Per lo Stato ebraico è infatti, dato lo sfavorevole equilibrio demografico di potere che è il seno della regione, conservare un vantaggio tecnologico sufficiente a scoraggiare qualsiasi offensiva araba contro di esso, anche per i paesi che hanno già normalizzato i loro rapporti con Gerusalemme, come l'Egitto.

Gli Emirati Arabi Uniti attuano circa sessanta miraggi del 2000-9. Dubai ha più volte espresso il desiderio di sostituirli con aerei Rafale.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE