Con Akinci, la Turchia completa la sua gamma di droni armati di lunga durata

I droni turchi, negli ultimi mesi, sono stati ampiamente utilizzatiha la prova della loro efficienza operativa, sia nei teatri operativi in ​​Siria, Libia o Iraq. Che si tratti del drone medio Anka o del drone leggero TB2, combinano una notevole resistenza (24 ore), capacità di rilevamento e comunicazione efficaci e comprovate capacità di trasporto di munizioni. In Libia, ad esempio, Secondo quanto riferito, la TB2 turca ha distrutto diversi sistemi antiaerei Pantsir S1 fornito dagli Emirati Arabi Uniti alle forze del generale Haftar, registrando solo un numero limitato di vittime. Inoltre, sono considerati poco costosi, con la TB2 pubblicizzata a un prezzo unitario di soli $ 5 milioni.

Il progettista della TB2, Bayraktar chiaramente non aveva intenzione di adagiarsi sugli allori, a malapena sviluppando la TB2 entrata in servizio, un nuovo modello, molto più pesante, l'Akinci, un drone bimotore che offre prestazioni vicine a quelle dei droni MALE americani come il Mietitore. Il nuovo drone, che ha effettuato il suo primo volo a dicembre 2019, proviene dafare un secondo volo di un'ora, secondo Bayraktar, l'opportunità di presentare le prestazioni del velivolo e il suo potenziale operativo.

Questa infografica presenta le caratteristiche principali del drone Akinci di Bayraktar

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso completo agli articoli di notizie, analisi e sintesi. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

A partire da 5,90€ al mese (3,0€ al mese per gli studenti) – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE