La Russia verrà in aiuto di Lukashenko in Bielorussia?

Dopo aver strumentalizzato l'opposizione con Mosca dispiegando forze lungo il confine tra Bielorussia e Russia, il presidente bielorusso Alexander Lukashenko questa mattina ha fatto appello alla Russia durante un intervista telefonica al presidente Vladimir Putin.

Il presidente bielorusso ha giustificato questa richiesta sostenendo la manipolazione delle folle e il malcontento popolare da parte di "forze esterne", Europa e Stati Uniti per non parlare di loro. E il presidente russo risponde che era convinto, con il suo omologo, che "la situazione tornerà molto presto alla normalità", suggerendo la possibilità di un imminente intervento russo nel Paese per porre fine alle manifestazioni popolari. e gli scioperi in aumento.

Dopo due decenni di relazioni senza intoppi, Alexander Lukashenko e Vladimir Putin hanno avuto rapporti in tensione negli ultimi mesi, quest'ultimo desideroso di accelerare il processo di integrazione della Bielorussia con la Russia.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE