Airbus DS testa la tecnologia di comunicazione con i futuri vettori remoti del programma SCAF

Fu durante l'esercitazione tedesca Timber Express che Airbus Defence & Space sperimentò comunicazione virtuale tra un Luftwaffe Typhoon e un vettore remoto, il drone da combattimento leggero che costituirà una componente chiave del programma SCAF di aerei da combattimento di nuova generazione realizzato in collaborazione tra Germania, Francia e Spagna.

Non solo è stato dimostrato che la connessione poteva essere integrata in un flusso composto da più comunicazioni dati, ma che poteva essere integrata in tutti i dispositivi con comunicazione digitale, senza modifiche. Inoltre, la comunicazione, che utilizza il protocollo CANDL, può essere integrata nel principio CESMO definito dalla NATO al fine di standardizzare la cooperazione multi-dominio nell'alleanza, ed essere distribuita a tutti gli operatori collegati. Questo esperimento tende a supportare l'ipotesi di un arrivo anticipato dei Remote Carrier al fine di estendere le capacità dei Typhoon tedeschi e spagnoli oltre che dei Rafales francesi, in modo da superare le carenze di questi due velivoli nel campo dell'eliminazione di difese e furtività.

Il vettore remoto non è un modello ma un concetto. Ce ne saranno diversi con caratteristiche e funzioni differenti.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE