Il sottomarino nucleare Suffren continua i suoi test nel Mediterraneo in un contesto teso per la forza sottomarina francese

Alla fine di aprile, mentre la Francia era ancora in pieno contenimento a seguito dell'epidemia di coronavirus, il sottomarino di attacco nucleare Suffren iniziò le sue prove in mare al largo di Cherbourg. La prima nave di tipo Barracuda, la Suffren sta attualmente portando avanti una campagna di test in mare particolarmente intensa, dato che la Marina francese desidera mettere in servizio l'SNA alla fine dell'anno. Sebbene questo programma di per sé sia ​​molto impressionante, specialmente per il primo rappresentante di una nuova classe di navi, è anche particolarmente critico.

En effet, come descritto in dettaglio, la flotta sottomarina francese potrebbe subire una grave crisi di capacità nei prossimi mesi, a seguito del drammatico incendio dell'SNA Perle del mese scorso. In tale contesto, qualsiasi ritardo nella messa in servizio del Suffren potrebbe ridurre la flotta francese ANS a soli tre edifici operativi anziché ai sei normalmente previsti.

Le Suffren durante la sua prima immersione la scorsa primavera. Oggi la nave è già nell'ultima fase delle sue prove in mare prima della consegna alla Marina francese.

The Suffren è arrivato nel Mediterraneo

Per il momento, tutto suggerisce che le prove in mare dei Suffren sono inizialmente in programma, nonostante la crisi sanitaria e alcuni adeguamenti tecnici inerenti a questo tipo di test. Dopo una prima fase di prove statiche ea bassa immersione, il Suffren ha quindi effettuato le sue prime immersioni in alto mare all'inizio di giugno, fino a raggiungere la sua massima immersione. In seguito, la nave si diresse nuovamente verso i cantieri navali del Gruppo navale a Cherbourg per un passaggio nel bacino di carenaggio al fine di effettuare adeguamenti tecnici volti a migliorare la manovrabilità del sottomarino durante le immersioni.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


ScaricaloApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE