L'India ordina i sistemi di guida SAFRAN A2SM Hammer per il suo Rafale durante la procedura di emergenza

Dire che i primi Rafales indiani, che dovrebbero arrivare nel paese entro il 29 luglio, dovrebbero arrivare in India sarebbe un eufemismo. In effetti, Nuova Delhi non ha smesso di comunicare, per alcune settimane, su l'entrata in servizio molto rapida dei suoi dispositivi, difficilmente saranno arrivati. Per questo, le autorità indiane si sono preoccupate di pre-posizionarsi sulla base di Ambala dove saranno posizionati i primi combattenti consegnati, tutte le attrezzature, gli armamenti e le abilità necessarie per una conversione operativa il più rapidamente possibile. E per rafforzare le capacità già più che significative dell'indiano Rafale che arriverà equipaggiato con missili aria-aria MICA e METEOR e missili da crociera stealth SCALP, New Delhi ha annunciato hanno selezionato il kit di guida e propulsione Hammer A2SM di SAFRAN, già in servizio negli eserciti francesi, in a procedura di acquisizione di emergenza.

Va detto che la situazione della sicurezza indiana è lungi dall'essere placata. Non solo le tensioni con il Pakistan sono ancora elevate dallo scontro tra i cacciatori dei due paesi, avvenuto a febbraio 2019, ma le tensioni con la Cina, nell'area del Ladakh nella fascia himalayana, rimangono ai massimi livelli, anche se i due paesi sono riusciti a porre fine al scontri e per tornare a una forma di status quo. In effetti, da entrambe le parti, le forze opposte si stanno rafforzando, con lo spiegamento di numerosi veicoli corazzati, elicotteri, droni e aerei. Ultimo annuncio, l'Indian Naval Aviation si è schierata vicino a questo teatro uno squadrone di MIG-29K, al fine di rafforzare le ridotte capacità difensive dell'aeronautica.

Il ministro indiano della Difesa, Rajnat Singh, durante la cerimonia in cui è stata celebrata la consegna del primo Rafale in India, a Mérignac in Gironda l'8 ottobre 2019

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


ScaricaloApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE