Bilancio della difesa USA: il Senato cerca di salvare alcuni programmi militari

All'inizio dell'anno, il Pentagono ha pubblicato il suo budget previsto per l'anno fiscale 2021. Come abbiamo già avuto l'opportunità di analizzarlo, queste pubblicazioni della Difesa americana offrono una prospettiva unica sulla pianificazione a breve e lungo termine dei vari rami armati degli Stati Uniti. Pertanto, come ogni anno, il Pentagono ha proposto di sacrificare determinate attrezzature esistenti al fine di finanziare i nuovi programmi, conformemente al bilancio assegnatogli.

E, come ogni anno, i membri del Congresso americano saranno responsabili di esprimere il loro parere sulle decisioni prese dal Dipartimento della Difesa, ponendo la stessa enfasi sugli aspetti operativi come gli aspetti della politica industriale e, quindi, questioni elettorali. Di recente, è stata la volta della camera alta americana, il Senato, per esprimere il suo parere sulla programmazione militare dell'anno 2021. E, come spesso, sembrerebbe che i senatori americani, attraverso il Comitato dei servizi armati del Senato ( SASC), stanno cercando di salvare alcuni programmi di difesa che il Pentagono era pronto a fermare o ridurre drasticamente.

Se gli aerei cisterna e i droni MALE sembrano essere protetti dal Senato, questo non è il caso del B-1B, che potrebbe effettivamente subire un ritiro anticipato di parte della sua flotta.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE