Il "GPS Britannico" non vedrà probabilmente mai la luce del giorno

Nel 2018, quando fu annunciato lo sfratto dal Regno Unito dal programma Galileo a causa del Brexit, le forti reazioni emanate dalla classe politica e dal governo britannico avevano finito di convincere Theresa May a brandire la minaccia di erigere un sistema di geo-posizionamento nazionale e indipendente dall'iniziativa europea. Uno studio di fattibilità e 130 milioni di sterline dopo, il simbolo dell'indipendenza post-Brexit soffre indubbiamente di un ritardo nell'accensione. Divergenze tra i ministri britannici e gli alti funzionari stanno ora emergendo in merito alla fattibilità di un progetto costoso ma non meno strategico in un contesto internazionale particolarmente degradato.

In effetti, secondo un articolo del Daily Telegraph dall'8 maggio, alcuni funzionari del Gabinetto e delDipartimento per le imprese, l'energia e la strategia industriale farebbero pressione sul governo britannico per riconsiderare l'ambizione di un sistema GPS "made in UK". Sebbene sostenuto pubblicamente dal Primo Ministro Boris Johnson , il costo stimato del progetto, oscillante da 3 a 5 miliardi di sterline, potrebbe essere giudicato troppo costoso in un clima economico fortemente degradato dalla crisi di Covid-19. Lo studio di fattibilità che doveva essere pubblicato lo scorso marzo è interrotto e ritardato di " almeno sei mesi  ." Eppure è questo stesso studio che deve stabilire l'architettura del progetto e lanciare i primi lavori. Si dice che un altro studio sia stato lanciato dal Gabinetto per mettere in discussione la pertinenza, la portata e la forma di un sistema di geolocalizzazione nazionale, oscurando così ulteriormente l'orizzonte di quest'ultimo.

Come il sistema GPS americano, il russo Glonass o il cinese BeiDou, Galileo si basa su una costellazione di circa trenta satelliti. L'implementazione di una rete parallela puramente britannica al tempo del Brexit è senza dubbio perfettamente illusoria. Altre alternative tecniche sono tuttavia possibili per usi militari più specifici.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli di notizie sono accessibile 24 ore e gli articoli della rivista sono accessibili 48 ore. Oltre a ciò, possono essere visualizzati solo dagli abbonati al servizio Meta-Defence. Articoli che trattano soggetti sensibili sono riservati agli abbonati non appena pubblicati.

Abbonamento personale a 4,95 € al mese, 2,50 € al mese per studenti e 18 € al mese per abbonamenti professionali. Le offerte di abbonamento annuali 2 mesi gratuiti.


ScaricaloApp mobile Meta-Defense per IOS o Android essere informato delle nuove pubblicazioni mediante notifica.

Disponibile su Google Play
Disponibile su Apple Store

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE