La US Air Force lancerà una gara d'appalto per i reattori del futuro F-15EX Advanced Eagle

Di fronte ai ritardi e ai limiti operativi dell'F-35 (in particolare in termini di portata e carico utile), l'aviazione americana sembra particolarmente attenta a sostituire i suoi vecchi F-15C Eagles con ... nuovi F-15. Infatti, se la US Air Force mantiene l'obiettivo di acquisire 1700 monoreattori F-35 dalla Lockheed Martin, intende contemporaneamente integrare negli squadroni uno o duecento F-15EX Advanced Eagle, una nuova variante del jet F-15 Eagle. dalla Boeing.

Fino ad ora, sembrava convenuto che gli Advanced Eagles dell'USAF sarebbero stati equipaggiati con gli stessi motori delle ultime varianti dell'F-15 esportate in Corea del Sud, Singapore o addirittura in Medio Oriente. Nell'ambito dell'acquisizione di F-15EX in più lotti consecutivi, l'Aeronautica Militare americana si era quindi rivolta a General Electric, produttore del reattore F110-GE-129. Il produttore di motori americano dovette quindi prepararsi a produrre fino a 480 motori F110, sufficienti per spingere più di 220 F-15EX, con un gran numero di motori di scorta.

Per l'USAF, Boeing ha offerto sia un F-15X monoposto che un F-15EX a due posti. Quest'ultimo è stato preferito, per estendere l'esperienza dell'F-15E Strike Eagle e per consentire una messa in servizio più rapida, essendo l'F-15EX molto vicino ai biposto Advanced Eagle venduta in Qatar e Israele.

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE