In attesa della futura portaerei, la costruzione delle nuove navi cisterna BRF della Marina francese inizia a Saint-Nazaire

Ieri,nel Chantiers de l'Atlantique a Saint-Nazaire , la cerimonia di taglio ha avuto luogo per il primo foglio di uno delle quattro future navi cisterna (Bâtiment Ravitailleur de Force - BRF). Queste petroliere di nuova generazione consentiranno alla Marina francese di rinnovare la propria flotta logistica, essenziale per lo svolgimento di operazioni a lungo termine. Il costo totale del programma è stimato a 1,7 miliardi di euro per tutte e quattro le navi.

Questi quattro BRF formeranno la classe Jacques Chevallier, che prende il nome dell'ingegnere navale dietro le prime navi nucleari francesie dovranno essere consegnati tra il 2022 e il 2029. Saranno quindi le prime navi militari costruite a Saint-Nazaire in dieci anni, l'ultima essendo state le porta-elicotteri BPC inizialmente progettate per la Russia e infine acquistate dall'Egitto. Normalmente, Saint-Nazaire dovrebbe riprendere la costruzione militare per un periodo piuttosto lungo, dal momento che il ministro delle forze armate Florence Parly, durante la cerimonia del taglio, ha annunciato che i Chantiers de l'Atlantique costruiranno successivamente la portaerei per nuova generazione (PANG). Destinato a sostituire Charles de Gaulle, PANG dovrebbe essere lanciato intorno al 2036.

I futuri BRF avranno un'ampia superficie di officina, che consentirà loro di riprendere parte delle missioni abbandonate con il ritiro della Jules Vernes e della Loira

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE